Il titolo Atlantia quotava nell'ottobre del 1992 - quindi ben 25 anni fa - al prezzo di 0,22256 euro per azione fatto in concomitanza della svalutazione della lira italiana. Mentre oggi ha appena fatto il nuovo massimo storico al prezzo di euro 26,29 per azione.

Trattasi di una crescita formidabile in una generazione, soprattutto se si pensa che il crollo del periodo del 2007/2009 aveva portato le quotazioni da un massimo di 21,46859 fino ad un minimo di 7,19276 euro per azione con un calo del 66,50% dal top appunto del 2007.

La successiva ripresa e la tenuta nel 2012 del minimo del marzo 2009 ha ridato slancio alle quotazioni che allo stato attuale presentano un target al prezzo di 26,71 euro quindi vicinissimo ai livelli attuali.

Infatti partendo dal minimo storico dell'ottobre del 1992 al prezzo di 0,22256 il minimo dell'ottobre del 2014 al prezzo di 16,59 euro per azione si pone al 61,80% di un intero che chiama appunto target a 26,71. La conferma è data anche dal fatto che partendo poi dal minimo del marzo 2009 al prezzo di 7,19276 e prendendo il 61,80% sul minimo di 19,30 euro per azione del novembre del 2016 il target finale dell'intero porta anch'esso a 26,71 euro per azione.

Osserviamo il grafico:

Il gap lasciato aperto al prezzo di 22,13 euro per azione lunedì 24 aprile 2017 è il punto che sostiene il trend, il quale può correre fino al target favoloso di area 31,40/31,62 euro per azione su superamento di 26,71 target atteso.