Non stiamo parlando di un'operazione di trading mordi e fuggi bensì di un un'operazione che poggia su di un quadro tecnico (uno dei pochissimi) che mostra un lento ma costante e progressivo spostamento del baricentro operativo verso l'alto.

L'analisi del baricentro

Anche l'occhio meno allenato è in grado di osservare che nel corso degli ultimi mesi, il titolo Banco BPM ha spostato innanzitutto il suo baricentro dei minimi da area 2.12 prima, ad area 2.47 poi, sino a confermarsi abbastanza saldamente nell'intorno dei 2.80 euro per azione. 

Sorte analoga ma meno evidente per il baricentro dei massimi che gravita ormai da 3 mesi or sono, nell'intorno di area 3 euro e qualche tick in su. Cosa significa tutto ciò? 

La spiegazione operativa

Significa platealmente che il titolo sta immedesimandosi in un lento ma progressivo recupero di aree rialziste di competenza e che quindi nel breve-medio periodo sarà più probabile assistere ad una prosecuzione rialzista dei prezzi piuttosto che ribassista. 

Come operare

Chi dovesse avere il titolo in portafoglio, farebbe bene ad individuare sul supporto anzidetto di area 2.80 euro, un primo livello alla stregua di un campanello di allarme che suonerebbe per avvisare che la salita ha subito qualche incidente di percorso. La tenuta di questo livello tuttavia, non andrebbe ad invalidare la bontà della fase ascendente alla quale stiamo assistendo da un bel pò di tempo ormai.

L'ideale quindi sarebbe avere posizioni modeste aperte in senso rialzista, eventualmente da piramidare dinanzi alle prospettive di una crescita iperbolica dei prezzi.