Prosegue l’andirivieni degli indici che ha caratterizzato tutta la parte di giugno sin qui trascorsa. Il Dax  con la sua capacità di marcare stretti i massimi di periodo, arrotondandoli di tanto in tanto al rialzo, senza tuttavia organizzare un nuovo sentiero rialzista. Il Ftse Mib, invece, più nelle retrovie, piuttosto in cerca dei test dei livelli dinamici di periodo che si affacciano progressivamente nello spazio grafico calcato dall’indice domestico.

Nell’analisi in live streaming di lunedì scorso avevamo commentato il guizzo del segnale di breve sul Dax, nell’aggiornamento odierno l’ulteriore guizzo dell’indice tedesco sino alle nuove evidenze nel segnale di breve del Ftse Mib.

Ripercorriamo in maniera sintetica lo stato del Trend/segnale tattico (ricavato dal grafico settimanale) e di breve (desunto dal quadro grafico giornaliero) dei due indici.

DAX

QUADRO SETTIMANALE – L’estemporanea capatina sopra i 12920 di martedì 20 giugno rimanda a fine settimana corrente la prossima osservazione utile sul Dax per il segnale tattico, attualmente ancora – tale da inizio giugno – in indicazione rialzista, coadiuvata da uno stop (e contestuale attivazione di iniziale segnale ribassista) appena sotto 12620.

Un epilogo di settimana corrente sotto 12823 metterebbe comunque sotto osservazione il segnale settimanale in corso.

QUADRO GIORNALIERO – La dinamica recente dell’indice tedesco osservato nella sua dinamica giornaliera registra un nuovo guizzo nel segnale di breve censito dall’analisi Candle Model.