Ad ogni fase laterale segue sempre un trend. Così è anche questa volta con l’uscita al rialzo dei prezzi del future sull’indice Ftse Mib 40 dal periodo laterale a forma di rettangolo occorso tra 21.500 e 20.500 punti (Figura 1).

Figura 1. Future FtseMib40 – grafico giornaliero.

Ciò che dice l’analisi tecnica tradizionale a riguardo è che il rettangolo, una volta rotto, come nel nostro caso, proietta i prezzi a una distanza pari all’altezza dello stesso (1000 punti), dunque a 22.500 punti. Ma si arriverà veramente a tali livelli? Non è detto vista la debolezza delle ultime sedute.

Di certo sono punti obiettivo e resistenze individuabili anche in base ad altri criteri, come la proiezione delle linee di trend che uniscono massimi e minimi precedenti (Figura 2).

Figura 2.  Future FtseMib40 – grafico settimanale.

Se vogliamo entrare ulteriormente nel dettaglio e, ad esempio, utilizzare l’analisi delle onde di Elliott, la conclusione è che potremmo essere nell’onda 4 all’interno della finale di movimento onda 5. Anche in questa chiave di lettura è possibile ragionare su un’estensione sopra i massimi precedenti di 22.000 punti (Figura 3).

Occorre però prestare la massima attenzione alla tenuta della linea di trend (linea scendente in Figura 3) e alla presenza di gap a livelli inferiori.