Durante la scorsa settimana abbiamo assistito ad un violento recupero delle quotazioni sugli indici dei mercati USA e Europa.

La domanda che sorge spontanea ad ogni correzione o ribasso di mercato, è la seguente:

  • Correzione o inversione?

Tutte parole vuote senza senso e facili da usare con il senno del poi, quando ormai è troppo tardi.

La domanda giusta invece è:

  • Come devo operare sul mercato in questo momento?

La nostra risposta è: non sempre si deve essere esposti sul mercato. Noi abbiamo venduto prima del verificarsi della correzione e attualmente siamo flat (completamente liquidi) in attesa di vederci chiaro.

Per ora aspettiamo il generarsi di una configurazione candlestick rialzista sul mercato americano. Avremo bisogno di almeno una settimana, ma forse non basterà.

Nel trading le certezze non devono esistere, ma alcune cose devono essere prese in forte considerazione.

Mi riferisco al (negative cross) (incrocio negativo) delle medie mobili classiche. Questa settiamana la configurazione si è presentata sia sull'indice SP500 che sul Dow Jones.

Tecnicamente ora cercheremo delle entrate short allo scadere di questo rimbalzo.

Dovremo analizzare anche i singoli titoli azionari prima di operare al ribasso e non è detto che le condizioni del mercato ce lo permetteranno.

Concludendo siamo ancora flat, in attesa di vederci più chiaro.