L’osservazione tecnica sugli indici Dax, Eurostoxx50 e Ftse Mib si concentra in questa fase nella ricerca di indizi utili per ipotizzare o meno l’archiviazione della fase di debolezza relativa protagonista nelle settimane recenti sul Dax ed Eurostoxx 50, che il nostrano Ftse Mib ha declinato piuttosto come fase di stabilizzazione rispetto ad una debolezza intervenuta  sul finire di maggio, un poco prima rispetto agli altri due indici.

Procediamo per ordine, in aggiornamento della segnaletica operativa, organizzando la nostra lettura Candle Model in maniera trasversale, sulle tre scale grafiche più spesso menzionate nei nostri commenti: mensile, settimanale e giornaliera, tralasciando le evidenze intraday (4 ore, oraria, 15 min e 5 min), il cui censimento resta al servizio di un trading più proattivo, speculativo e di brevissimo.

QUADRO GIORNALIERO di DAX, EUROSTOXX 50 e FTSE MIB

La chiusura di seduta di ieri (6 luglio) porta novità nella lettura operativa di breve sia del Dax che dell’Eurostoxx 50, che hanno visto la formazione di una configurazione di InverTrend rialzista nel quadro giornaliero, in interruzione dei rispettivi segnali ribassisti di breve sin qui attivi (nel caso del Dax, da 12814 del 20 giugno, come ribadito nella video-analisi di lunedì scorso).

I parametri  di protezione del neo-segnale rialzista di breve (da 12474 per il Dax, da 3462 per l’Eurostoxx 50) si attestanoo appena sotto il minimo di ieri (6/7), rispettivamente a 12315 per il Dax, a 3462 per  l’Eurostoxx 50, da filtrare in caso di intercettazione, tanto più avvenga con gap.