Azimut Holding conferma i segnali inviati a fine ottobre/inizio novembre e riattiva in modo perentorio il movimento discendente. Il titolo si avvicina al minimo di marzo a 15,33 euro, ultimo supporto prima dei 13,60 toccati un anno fa. Il quadro grafico di brevissimo migliorerebbe solo con il ritorno in pianta stabile oltre l'ex sostegno a 16,60 circa, prologo a un tentativo di attacco al recente massimo a 17,55.

(SF - www.ftaonline.com)