Petrolio: chiusura in rialzo ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 63,8 dollari, in salita dello 0,36%.  

Giappone: conclusione negativa oggi per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi a 23.563,82 punti, in calo dello 0,24%.

Wall Street: chiusura in rialzo ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti rispettivamente dello 0,81% e dello 0,7%, mentre il nasdaq Composite si è fermato a 7.211,78 punti, in progresso dello 0,81%.

Dati Macro ed Eventi Usa: il focus sarà sull'inflazione che a dicembre dovrebbe salire dello 0,2% rispetto allo 0,4% precedente, mentre la versione "core" è vista in rialzo dallo 0,1% allo 0,2%.
Per le vendite al dettaglio di dicembre si prevede una variazione positiva dello 0,4%, in frenata rispetto allo 0,8% di novembre, mentre al netto della componente auto si stima un incremento dello 0,5% rispetto all'1% precedente. In agenda anche le scorte delle imprese che a novembre sono attese in progresso dello 0,2% dopo il calo dello 0,1% di ottobre.
Da segnalare un discorso di Eric Rosengren, presidente della Fed di Boston.

Risultati trimestrali Usa: oggi prenderà il via la nuova stagione degli utili societari in America, dove si conosceranno i risultati del quarto trimestre del 2017 di JP Morgan che dovrebbe consegnare un utile per azione pari a 1,68 dollari, ma alla prova dei conti saranno chiamati anche BlackRock e Wells Fargo che dovrebbero consegnare un eps pari rispettivamente a 5,98 e a 1,07 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà all'Italia dove sarà diffuso l'aggiornamento relativo alla produzione industriale di novembre che dovrebbe salire dello 0,7% rispetto allo 0,5% di ottobre.