Borsa italiana in forte calo: Ftse Mib -1,51%.

*
Mercati azionari europei deboli. Wall Street in verde:* a ridosso della chiusura delle borse europee, S&P 500 +0,1%, Nasdaq Composite +0,2%, Dow Jones Industrial +0,1%. A Milano il Ftse Mib ha terminato a -1,51%, il Ftse Italia All-Share a -1,44%, il Ftse Italia Mid Cap -1,04%, il Ftse Italia Star a -1,56%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA l'indice dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell'1,7% su anno. Gli economisti avevano previsto un incremento dello 0,2% su mese e dell'1,8% a/a. Escluso alimentari ed energia l'indice ha registrato un incremento dello 0,1% m/m e dell'1,7% a/a. L'indice dei prezzi al consumo (inflazione) in Germania è cresciuto a luglio dello 0,4% rispetto a giugno e dell'1,7% su base annua. I dati sono in linea con la prima lettura. L'indice dei prezzi armonizzato registra una crescita dello 0,4% su mese e dell'1,5% su anno. L'indice dei prezzi al consumo in Francia è cresciuto dello 0,7% su anno a luglio, in linea con il mese precedente e con la stima preliminare. Su base mensile l'indice registra un calo dello 0,3%. L'inflazione armonizzata è pari allo 0,8% (-0,4% m/m). L'indice dei prezzi al consumo in Spagna è cresciuto a luglio dell'1,5% rispetto ad un anno prima. Il dato è in linea con le attese. I prezzi armonizzati sono cresciuti dell'1,7%. In Italia nel mese di luglio 2017 l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,1% su base mensile e dell'1,1% rispetto a luglio 2016 (era +1,2% a giugno), confermando la stima preliminare. In Francia nel secondo trimestre 2017 gli occupati nel settore non agricolo (dato preliminare) sono saliti dello 0,5% t/t, meglio del +0,4% del consensus e del +0,4% (rivisto da +0,3%) registrato nel primo trimestre.