Borsa italiana poco sotto la parità: Ftse Mib -0,14%.

*Mercati azionari europei poco mossi. Wall Street in verde: *a ridosso della chiusura delle borse europee, S&P 500 +0,18%, Nasdaq Composite +0,31%, Dow Jones Industrial +0,07%. A Milano il Ftse Mib ha terminato a -0,14%, il Ftse Italia All-Share a -0,11%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,10%, il Ftse Italia Star a +0,26%. Secondo le proiezioni presentate da Bankitalia, il PIL dell'Italia dovrebbe aumentare dell'1,4 per cento quest'anno, in miglioramento dal +1,3% stimato in precedenza.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA la stima preliminare di luglio dell'indice di fiducia dei consumatori statunitensi, calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 93,1 punti, risultando inferiore alle previsioni degli addetti ai lavori e alla rilevazione precedente, rispettivamente pari a 95 e 95,1 punti. Nel mese di giugno l'indice grezzo dei prezzi al consumo USA è rimasto invariato rispetto a maggio a fronte di un incremento dello 0,2% atteso dagli analisti e dal -0,1% della rilevazione precedente. Su base annuale l'indice ha registrato un incremento dell'1,6%, in calo dall'1,9% precedente (consensus +1,7%) . Le vendite al dettaglio USA hanno evidenziato nel mese di giugno un decremento dello 0,2% m/m, proseguendo il trend negativo del mese precedente (-0,1%) e deludendo le attese fissate su un incremento pari al +0,1%. L'indice escluso il comparto auto è diminuito dello 0,2% su base mensile dal -0,3% precedente (consensus +0,2%). La Federal Reserve ha reso noto che nel mese di giugno la Produzione Industriale ha evidenziato una crescita dello 0,4% rispetto al mese precedente. Il dato e' risultato superiore alle attese e alla rilevazione precedente, fissate rispettivamente al +0,3% e al +0,1%. Eurostat ha comunicato che nel mese di maggio il deficit della Bilancia Commerciale dell'Eurozona (dato destagionalizzato) e' risultato pari a 21,4 mld di euro, dai 23,4 mld di euro di maggio 2016. In base alle prime stime a maggio le esportazioni destagionalizzate sono cresciute del 12,9% rispetto a un anno fa mentre le importazioni sono aumentate del 16,4% rispetto all'anno precedente. In Italia l'Istat rende noto che, nel mese di mese di giugno 2017, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,1% su base mensile e aumenta dell'1,2% rispetto a giugno 2016 (da +1,4% di maggio), confermando la stima preliminare.