Secondo quanto riportato da Reuters, lunedì è stato depositato presso la U.S. District Court di Manhattan un patteggiamento preliminare che prevede il pagamento di 170 milioni di dollari da parte di Deutsche Bank per chiudere i contenziosi legati ad accuse di manipolazione dell'Euribor nel periodo 2005-2011. Il patteggiamento fa seguito a quelli già siglati da parte delle britanniche Hsbc Holdings e Barclays che prevedono il pagamento di sanzioni rispettivamente per 45 e 94 milioni di dollari. Deutsche Bank, che non ha ammesso alcun illecito e ha patteggiato per evitare costi ulteriori, scambia in progresso di quasi l'1% a Francoforte.

(RR - www.ftaonline.com)