Brilla FCA (+4,4% a 19,7080 euro), tornata a ridosso del massimo storico di fine gennaio a 20,20 euro e molto meglio del comparto: l'indice EURO STOXX Automobiles & Parts limita infatti i progressi all'1,1% circa. Il titolo approfitta probabilmente dal clima favorevole creato dalle indiscrezioni del Washington Post secondo cui il presidente USA Donald Trump non ha dato l'autorizzazione definitiva alle sanzioni contro la Russia annunciate ieri. Ma gli operatori guardano soprattutto all'appuntamento del 26 aprile con i risultati del primo trimestre. Ieri Goldman Sachs aveva confermato la raccomandazione buy e incrementato il target da 31,00 a 31,30 euro.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)