Si consolida ulteriormente sui massimi di quasi quattro anni la crescita dell'attività manifatturiera del Giappone, che resta per il diciassettesimo mese consecutivo in fase espansiva. La lettura preliminare dell'indice Pmi stilato da Markit/Nikkei segna infatti per gennaio un progresso a 54,4 punti dai 54,0 punti della lettura finale di dicembre (53,6 punti in novembre) e contro i 54,3 punti stimati dagli economisti. Il dato si attesta sui livelli più elevati dai 55,5 punti registrati nel febbraio 2014.

(RR - www.ftaonline.com)