Prese di beneficio a Piazza Affari dopo il rally di ieri. Il Ftse Mib cede in questo momento lo 0,27%, il Ftse Italia All Share lo 0,25% e il Ftse Italia Star lo 0,32%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 14 aprile:

Biesse

Momento delicato per Biesse. Il titolo è ancora impegnato a consolidare il rialzo intrapreso a febbraio muovendosi per vie laterali tra area 13,20 e 14,50, seguendo il tracciato del lato superiore del canale che scende dai massimi della scorsa estate. Con la rottura netta di questo ostacolo verrebbe scongiurata la realizzazione di un piccolo doppio massimo su tali livelli e diverrebbe lecito credere in un allungo verso area 15/15,40 e successivamente fino a 15,95/16,00. Nella direzione opposta, discese sotto 13,20, avvalorate dal cedimento della media mobile a 50 sedute, in transito a 13,05, preluderebbero al ritorno 13 circa, poi a 11,20 circa. -Target: 16 euro -Negazione: 13,20 euro -RSI (14): neutrale

Campari

Campari ha esteso la correzione dai massimi del 4 aprile a 8,93 fino al test della ex resistenza in area 8,40, massimi dello scorso autunno. La permanenza dei prezzi al di sopra di questo riferimento permette ancora di credere che il titolo stia solo raccogliendo le energie necessarie per ripartire verso obiettivi poco sopra i 9 euro, lato superiore del canale che sale dai minimi di gennaio 2015. Sotto 8,40 e alla violazione di 8,15 scatterebbero i primi segnali di allarme. Indizi di possibile debolezza in caso di discese sotto 7,90. -Target: 9 euro -Negazione: 7,90 euro -RSI (14): neutrale

Mediaset

La reazione che Mediaset ha messo a segno dopo il test a 3,30 della media mobile a 50 periodi ha ricondotto i prezzi sui massimi di marzo a 3,87. Il superamento di questi livelli permetterebbe di rivedere il titolo sui 4 euro ed eventualmente a 4,20/4,22. Nella direzione opposta solo il ritorno sotto area 3,30 esporrebbe il titolo al rischio di nuovi cali diretti al test di 2,77 e 2,50 euro circa. -Target: 3,70 euro -Negazione: 3,30 euro -RSI (14): neutrale