Piazza Affari consolida i progressi di ieri ma resta sopra il riferimento. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,19%, il Ftse Italia All Share lo 0,16% e il Ftse Italia Star lo 0,47%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 2 marzo:

Biesse*

Nuovi record per Biesse che accelera al rialzo raggiungendo quota 21,15. La rottura dei record precedenti a 20,48, toccati a gennaio, ha creato le premesse per un allungo in direzione di area 21,80/22, lato superiore del canale che contiene le oscillazioni dal flesso di inizio dicembre. La base di questo canale, passante da area 19/19,20, dovrà quindi rimanere intatta per garantire la realizzazione di questo scenario. Sotto questo riferimento e alla violazione di area 18 il quadro grafico potrebbe invece incrinarsi.
-Target: 22 euro
-Negazione: 19 euro
-RSI (14): ipercomprato

Mondadori

Mondadori supera i massimi del 2013 a riattivando l'uptrend messo in stand-by nella seconda metà di febbraio in direzione di obiettivi a 1,93 almeno. Nella direzione opposta sarà fondamentale la tenuta di area 1,30/1,31 per garantire la realizzazione dello scenario rialzista. Sotto questi livelli via libera invece al test di area 1,15/1,20.
-Target: 1,93 euro
-Negazione: 1,31 euro
-RSI (14): neutrale

*FCA *

FCA resta in vista delle resistenze posizionate a 10,75/11 in attesa di spunti per rilanciare l'uptrend partito lo scorso autunno. Oltre questi ostacoli, corrispondenti ai top del 2015, target in area 11,50 e 13 euro circa. Sotto 9,95/10 euro, linea che sale dai minimi di novembre, probabile invece l'avvio di una correzione estesa del rialzo in atto metà gennaio, verso supporti a 9,435.
-Target: 11,50 euro
-Negazione: 9,95 euro
-RSI (14): neutrale