Piazza Affari sui massimi da dicembre 2015. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,36%, il Ftse Italia All Share lo 0,32% mentre il Ftse Italia Star cede lo 0,34%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 16 maggio:

Biesse*

Nuovi massimi per Biesse che raggiunge l'obiettivo a 32,93 euro, ottenuto mediante la tecnica del raddoppio del canale, quello disegnato dai minimi del 2014. L'arrivo su questi livelli e l'ipercomprato presente sugli oscillatori tecnici suggerisce di alleggerire le posizioni e di attendere una flessione prima di intervenire in acquisto. Pertanto discese fino a 24,70/24,90, minimi di metà aprile, risulterebbero del tutto fisiologici. Sotto questo riferimento tecnico il quadro di breve potrebbe indebolirsi.
-Target: 33 euro
-Negazione: 24,9 euro
-RSI (14): ipercomprato
*
ASTM*

ASTM raggiunge nuovi record assoluti a 15,81 euro ma l'RSI a 14 sedute non tocca nuovi massimi. Si sta dunque formando una divergenza ribassista tra il grafico dei prezzi e quello dell'oscillatore, circostanza che potrebbe anticipare una pausa riflessiva. Il titolo potrebbe quindi scivolare fino a 13,42 per un test dall'alto dei top del 2015. Movimenti fino a questi livelli non disturberebbero la tenuta dell'uptrend. Diversamente via libera verso area 12/12,30.

-Target: 18 euro
-Negazione: 13,42 euro
-RSI (14): ipercomprato

Diasorin

Diasorin in calo, ma sopra i primi supporti di rilievo a 68,50. A far temere l'avvio di una pausa correttiva più estesa, l'arrivo sul lato alto del canale che contiene il movimento ascendente partito a febbraio 2016, a 70 euro. Discese fino a 62,50, ex resistenza definita dai massimi del 2016, risulterebbero dunque propedeutiche a nuovi rialzi. Sotto questo riferimento possibile affondo sui supporti in area 58.