Piazza Affari in calo martedì su negatività del comparto bancario. L'indice Ftse Mib scende dello 0,88%, il Ftse Italia All Share dello 0,85% mentre il Ftse Italia Star cresce dello 0,14%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 13 febbraio:

Biesse*

Biesse ha incontrato a 48 euro una forte resistenza che impedisce ai prezzi di proseguire il cammino rialzista. Fintanto che la linea che sale dai minimi di luglio resterà intatta, a 42 circa, le prospettive di breve resteranno comunque orientate al rialzo per target a 51 circa. Sotto area 42 rischio di estensione della correzione verso 37,50, media mobile a 200 giorni.
-Target: 51 euro
-Negazione: 42 euro
-RSI (14): neutrale

Recordati

Rimbalza Recordati, ma la repentina correzione delle ultime settimane ha ricondotto i prezzi in area 30, quota pari al 50% di ritracciamento del rialzo intrapreso dai minimi di febbraio 2016. L'eventuale violazione di 29,74, picco del 2 agosto 2016, darebbe nuova linfa ai ribassisti che avrebbero spazi di discesa fino a 28 almeno. Solo oltre 34,50 segnali convincenti di recupero.
-Target: 34,50 euro
-Negazione: 29,74 euro
-RSI (14): ipervenduto

I.M.A.

I.M.A. prolunga la reazione avviata da area 65 oltre il picco del 7 febbraio a 72,6 euro, segnalando l'intenzione di riprendere lo slancio paritito a inizio anno interrotto bruscamente a fine gennaio. Il ritorno sopra la media mobile a 100 giorni, passante da 73,4 euro, contribuirebbe al proseguimento del rimbalzo verso 74,6 poi fino a 76,80, linea che scende dai massimi della scorsa estate. Indicazioni opposte nel caso di violazione a 65 circa preludio all'approdo in area 60,80.
-Target: 74,60 euro
-Negazione: 65 euro
-RSI (14): neutrale