Robert Kaplan, president della Federal Reserve Bank (Fed) di Dallas, ha dichiarato di attendersi tre rialzi dei tassi d'interesse Usa nel corso del 2018 e ulteriori nel 2019 fino a raggiungere livelli che possano mettere un freno alla crescita economica Usa, sottolineando perà di non volere spingere i tassi di breve sopra i costi di finanziamento di lungo. "Non ho problema nell'essere restrittivo", ha spiegato lunedì Kaplan, aggiungendo di ritenere che la politica monetaria sarebbe restrittiva se i tassi salissero sopra al 2,50-2,75% (livello da lui considerato "neutro"). Kaplan, che nel 2018 non è membro votante del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Fed che si occupa di politiche monetarie), ha precisato di non volere procedere tanto velocemente negli aumenti da rischiare di invertire la curva di rendimento dei Treasury decennali.

(RR - www.ftaonline.com)