Seduta negativa per il Nikkei 225 che stamattina termina a 21154,17 punti, -0,43% rispetto alla chiusura precedente (21244,68). L'indice principale del mercato azionario giapponese scende a mettere pressione sui supporti di area 21100, dove troviamo i minimi della scorsa settimana e il ritracciamento del 61,8% (Fibonacci) dell'ascesa partita a settembre. Si tratta di riferimenti determinanti nel medio periodo dato che l'eventuale violazione degli stessi certificherebbe l'inversione della tendenza rialzista, prospettando quindi la possibilità di ritorno sui 19200/19300 (minimi di settembre), passando per il target intermedio rappresentato dalle ex resistenze a 20200/20300. Primi segnali di forza oltre 21650/21700 per 22mila: oltre questo ultimo ostacolo i corsi potrebbero tentare la copertura del secondo dei due gap ribassisti lasciati la settimana scorsa a 22660, per poi ambire a fare ritorno oltre area 23mila e riportare quindi alla neutralità il quadro grafico.

(Simone Ferradini)