L'economia Usa è prossima a evidenziare la maggior parte delle condizioni necessarie per un aumento dei tassi d'interesse già in giugno, ha spiegato Eric Rosengren, presidente della Federal Reserve di Boston, in un'intervista pubblicata domenica sul Financial Times. "La maggior parte delle condizioni previste dai verbali sono vicine all'essere raggiunte", ha sottolineato Rosengren riferendosi alle minute del meeting del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Fed che si occupa di politiche monetarie) di 26 e 27 aprile diffuse settimana scorsa. Rosengren, membro votante del Fomc solitamente considerato una "colomba", è stato un acceso sostenitore del ritorno a una politica di rialzo dei tassi deciso in dicembre da parte della Fed.

(RR)