Secondo Eric Rosengren, presidente della Federal Reserve (Fed) di Boston, ulteriori aumenti dei tassi d'interesse sarebbero una forma di garanzia contro la possibilità di un surriscaldamento dell'economia Usa. Gli attuali trend, ha spiegato mercoledì nel corso di un discorso presso The Money Marketeers della New York Universit, indicano un'economia "che rischia di spingersi oltre ciò che è sostenibile" e ciò potrebbe comportare un aumento dei prezzi delle attività o dell'inflazione ben al di sopra del target del 2% della Fed. "I passi che riducono la probabilità di un simile risultato sembrano consigliabili, sembrano l'assicurazione che vale la pena di avere in questo momento", ha aggiunto. "Di conseguenza, è mia opinione che la rimozione regolare e graduale dell'allentamento monetario sia opportuno", ha concluso Rosengren, che quest'anno non è membro votante del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Fed che si occupa di politiche monetarie).

(RR - www.ftaonline.com)