Piazza Affari in netto ribasso: Ftse Mib -1,39%. Bancari e FCA sotto pressione.

  • Il Ftse Mib segna -1,39%, il Ftse Italia All-Share -1,29%, il Ftse Italia Mid Cap -0,67%, il Ftse Italia Star -0,68%.

Mercati azionari europei in rosso:* DAX -0,9%, CAC 40 -0,8%, FTSE 100 +0,1%, IBEX 35 -0,7%.

  • Pochi minuti dopo l'apertura di Wall Street: S&P 500 -0,2%, Nasdaq Composite -0,2%, Dow Jones Industrial -0,1%.

Euro in calo contro dollaro*, tocca i minimi dall'8 luglio a 1,1012. EUR/USD al momento segna 1,1030 circa.

  • Mercati obbligazionari eurozona in netta divergenza, Bund sotto pressione.* Il rendimento del decennale tedesco sale di 6 bp a -0,03%, quello del BTP scende di 3 bp all'1,23%, (quello dei Bonos addirittura di 8 bp). Lo spread scende di ben 9 bp a 126.

  • Bancari italiani in forte ribasso dopo la sentenza della Corte di Giustizia europea* che ha ribadito il principio del bail-in che pone in linea generale l'eventuale intervento pubblico a favore di una banca dopo il taglio di valore delle azioni e delle obbligazioni subordinate. La stessa Corte ha però confermato che la decisione su schemi di intervento alternativi rimane agli Stati Membri e la Commissione può autorizzare manovre straordinarie in circostanze eccezionali. Su questo tema la commissaria alla Concorrenza europea Margrethe Vestager ha comunque spiegato che la decisione della Corte Ue non influenza le trattative in corso tra Bruxelles e Roma sul tema dei deteriorati delle banche italiane. L'indice FTSE Italia Banche segna -2,8% circa contro il -1,3% dell'EURO STOXX Banks. In forte ribasso Banca MPS (-5,7%), BP Emilia Romagna (-5,5%), BP Milano (-4%), Banco Popolare (-3,2%).