Piazza Affari in parità: Ftse Mib +0,05%. Sempre deboli i bancari, in rialzo il lusso.

*Il Ftse Mib segna +0,05%, il Ftse Italia All-Share +0,03%, il Ftse Italia Mid Cap -0,03%, il Ftse Italia Star -0,06%.

Mercati azionari europei incerti:* DAX +0,1%, CAC 40 -0,1%, FTSE 100 +0,4%, IBEX 35 -0,7%.

*Pochi minuti dopo l'apertura di Wall Street: S&P 500 -0,05%, Nasdaq Composite +0,12%, Dow Jones Industrial -0,21%.

Euro in flessione contro dollaro* dal massimo della notte a 1,0627. EUR/USD al momento viene scambiato a 1,0585 circa, dopo aver toccato un minimo a 1,0558.

Mercati obbligazionari eurozona in lieve rialzo. Il rendimento del Bund decennale è stabile allo 0,28%, quello del BTP scende di 1 bp all'1,90% (-3 bp per il Bono spagnolo all'1,46%). Lo spread scende di 1 bp a 162 (Fonte MTS).

Bancari ancora deboli: l'indice Ftse Italia Banche segna -0,9%, l'EURO STOXX Banks -0,7%. Tra le peggiori Banco BPM (-0,9%) e UniCredit (-1,4%). In flessione anche UBI Banca (-1,9%): secondo indiscrezioni a giorni potrebbe essere formalizzata l'offerta vincolante per le tre good bank (Nuova Banca Etruria, Nuova Banca Marche e Nuova CariChieti): nessun'altra manifestazione di interesse è infatti pervenuta al Fondo di Risoluzione.

Incerti i petroliferi con Eni (+0,7%) positiva nel giorno del collocamento di un'obbligazione a 10 anni da 750 milioni di euro. In pesante calo Saipem (-3,8%) dopo i report negativi di Goldman Sachs e S&P Global.

Bene il lusso al traino dei dati preliminari 2016 di Brunello Cucinelli (+4,3%) e di alcuni report positivi su Moncler (+1,7%), Luxottica (+1,6%), Salvatore Ferragamo (+0,7%). Brilla OVS (+3,2%), probabilmente favorita dalle prospettive legate all'avvio della stagione dei saldi.