Piazza Affari in rosso: Ftse Mib -1,26%.

*Il Ftse Mib segna -1,26%, il Ftse Italia All-Share -1,25%, il Ftse Italia Mid Cap -1,27%, il Ftse Italia Star -1,72%.

Mercati azionari europei deboli: *DAX +0,1%, FTSE 100 -0,9%, CAC 40 -0,8%, IBEX 35 -1,2%.

Wall Street positiva in avvio: S&P 500 +0,05%, Nasdaq Composite +0,10%, Dow Jones Industrial +0,13%.

*Perdono terreno i titoli dei gruppi esposti sul dollaro: *EUR/USD torna oltre quota 1,18 dopo aver toccato i minimi da fine luglio da 1,1689. In rosso Ferrari (-3,2%), CNH Industrial (-2,4%), Yoox Net-A-Porter Group (-2,3%), Tod's (-2,3%).

Molto debole STMicroelectronics (-3,3%) penalizzata dalla debolezza del dollaro e del settore tecnologico. Il Nasdaq Composite e il Philadelphia Semiconductor Index scendono arretrano sui livelli visti nella prima metà di luglio.

*Vendite sui petroliferi *Eni (-1,3%), Tenaris (-1,8%), Saipem (-2,3%). Il greggio è in forte calo dai massimi di ieri a inizio pomeriggio. Il future ottobre sul Brent segna 51,70 $/barile (da 53,60 circa, top da fine maggio), il future settembre sul WTI segna 48,30 $/barile (da 50,20 circa).

Sempre deboli i finanziari con l'indice Ftse Italia Finanza a -1,1%. In rosso Azimut Holding (-2,5%), UBI Banca (-1,9%), UnipolSai (-1,6%).

In controtendenza Trevi Finanziaria Industriale (+2,6% a 0,8070 euro) che estende il rally partito ieri, con i corsi capaci di superare gli ostacoli a 0,76/0,77 euro e di portarsi sui massimi da maggio. Il titolo sembra in grado di portarsi sui prossimi riferimenti a 0,8370, con obiettivo successivo a 0,88 circa.

Positiva anche Autogrill (+1,8% a 10,23 euro). Per il gruppo della ristorazione in viaggio si tratta di una seduta movimentata. I corsi hanno infatti registrato stamane un affondo a 9,81 euro, successivamente hanno attivato una reazione fino ai massimi di quota 10,36.