Piazza Affari riduce i guadagni nel finale: FTSE MIB +0,11%.

Mercati azionari europei poco sopra la parità. Wall Street incerta: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 invariato, Nasdaq Composite -0,2%, Dow Jones Industrial -0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,11%, il FTSE Italia All-Share a +0,11%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,10%, il FTSE Italia STAR +0,29%.

*Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA la stima preliminare di aprile dell'indice di fiducia dei consumatori statunitensi, *calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 97,8 punti, risultando inferiore alle previsioni degli addetti ai lavori pari a 100,6 punti e alla rilevazione precedente pari a 101,4 punti. Negli USA l'indagine JOLTS (Job Openings and Labor Turnover Survey) segnala che le posizioni lavorative ricercate dai datori di lavoro a febbraio si sono attestate a 6,052 milioni, inferiori sia ai 6,228 milioni di dicembre (dato rivisto da 6,312 mln) che ai 6,110 milioni attesi dagli economisti. Eurostat ha comunicato che nel mese di febbraio il surplus della Bilancia Commerciale dell'eurozona (dato destagionalizzato) e' risultato pari a 18,9 mld di euro, dai 16,1 di febbraio 2017. In Germania l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha reso noto il dato definitivo relativo all'inflazione di marzo. L'indice dei prezzi al consumo è cresciuta dello 0,4% su base mensile ed è aumentato dell'1,6% su base annuale, in linea con le attese e con il dato preliminare.

*Performance positive per Pirelli (+1,54%) e per i titoli del lusso Salvatore Ferragamo (+1,10%), Moncler (+0,86%) e Luxottica (+0,73%). In rosso STMicroelectronics (-1,32%) e Italgas (-1,29%).