In una nota odierna la Bpvi riporta che nella giornata di oggi è giunto a realizzazione il piano di intervento predisposto per la* soluzione della crisi di Banca Popolare di Vicenza*.

"A seguito delle decisioni delle Autorità europee e in conformità al Decreto Legge del 25 giugno 2017 - aggiunge la nota dell'istituto di credito - il Ministro dell'Economia e delle Finanze, su proposta della Banca d'Italia, ha sottoposto la banca a liquidazione coatta amministrativa.

La Banca d'Italia *ha nominato gli *Organi liquidatori *nelle persone dei sigg. dott. *Claudio Ferrario, prof. avv. Giustino Di Cecco *e dott. *Fabrizio Viola, quali Commissari liquidatori, e dei sigg. avv. Maria Elisabetta Contino, prof. avv. *Francesco De Santis *e prof. avv. *Raffaele Lener *quali componenti del Comitato di sorveglianza.

I Commissari liquidatori, in attuazione delle indicazioni ministeriali e con il sostegno dello Stato Italiano, hanno provveduto alla cessione di attività e passività aziendali a Intesa SanPaolo, che è subentrata nei rapporti della cedente con la clientela senza soluzione di continuità.

I crediti deteriorati della banca, esclusi dalla cessione, saranno successivamente trasferiti a una società a partecipazione pubblica. I diritti degli azionisti e le passività subordinate resteranno in capo alla Liquidazione.

L'intervento assicura la tutela di tutti i risparmiatori e dei creditori senior. Il citato Decreto Legge prevede inoltre misure di ristoro per titolari di strumenti finanziari subordinati retail.

I *clienti non subiscono alcuna conseguenza *da questo passaggio: gli uffici e gli sportelli della banca saranno regolarmente aperti e pienamente funzionanti; tutte le operazioni bancarie potranno essere effettuate senza variazioni, ma sotto la responsabilità di Intesa Sanpaolo.