Petrolio Wti vola su livelli di fine 2014. Il 26 dicembre le quotazioni del greggio sono salite oltre 59 dollari rompendo al rialzo il triangolo di consolidamento in formazione dai massimi di novembre. Da allora il rialzo non si è più fermato e ha permesso ai corsi di raggiungere a quota 64,77 il valore più alto da fine 2014. La vicinanza ai target in area 70, sul lato superiore del canale crescente disegnato dai minimi del 2016, e la condizione di ipercomprato evidenziata dai principali oscillatori tecnici suggeriscono prudenza nel voler prendere nuove posizioni al rialzo. Probabile infatti assistere a una frenata della corsa con conseguente ripiegamento verso area 61 e 59 dollari.

(CC - www.ftaonline.com)