La Federal Reserve ha reso noto che nel mese di marzo la produzione industriale ha evidenziato una variazione positiva dello 0,5%, in frenata rispetto alla lettura precedente ritoccata al ribasso dall'1,1% all'1% e oltre le previsioni degli analisti che puntavano ad un rialzo dello 0,4%.
Sempre a marzo la capacità di utilizzo degli impianti è salita dello 0,3% al 78%, rispetto alla lettura precedente rivista dal 78,1% al 77,7%. Anche in questo caso il dato è stato leggermente migliore delle attese che parlavano di una rilevazione pari al 77,9%.