La Borsa di New York ha aperto la seduta in ribasso a causa delle tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord. Il Dow Jones cede lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,4% e il Nasdaq Composite lo 0,8%.
Tra i titoli in evidenza Walt Disney -4%. Il colosso dell'intrattenimento ha registrato nei tre mesi utili rettificati per 1,58 dollari per azione, su 14,24 miliardi di ricavi (nel terzo trimestre dello scorso esercizio il risultato era stato invece di 1,62 dollari e 14,28 miliardi), contro gli 1,55 dollari e 14,42 miliardi del consensus di Thomson Reuters. Per quanto riguarda le singole divisioni, l'utile operativo di Media and Networks si è attestato a 1,84 miliardi di dollari, contro gli 1,99 miliardi previsti. Quello di Parks and Resorts a 1,17 miliardi, contro gli 1,09 miliardi attesi. Studio e Consumer and Interactive hanno invece registrato 639 e 362 milioni di dollari rispettivamente, contro i 636,6 e 394,6 milioni del consensus di StreetAccount (citato dalla Cnbc).
Office Depot -19%. Il rivenditore di articoli per ufficio ha annunciato una trimestrale inferiore alle attese. Nel secondo trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 0,06 dollari su ricavi per 2,36 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,08 dollari su ricavi per 2,44 miliardi. Per il 2017 le vendite sono previste in calo rispetto al 2016.
Crocs +4%. Il produttore di zoccoli in plastica leggera ha annunciato un incremento dei profitti trimestrali superiore alle attese. Nel secondo trimestre l'Eps è balzato a 0,20 dollari contro i 13 centesimi dello stesso periodo di un anno prima e contro i 14 centesimi del consensus. Sopra le attese anche il giro d'affari a 313,2 milioni (consensus 312 milioni). Delude invece l'outlook per il trimestre in corso. La società stima ricavi compresi tra 230 e 240 milioni di dollari contro i 247,5 milioni del consensus.