Dax

RSS

L’indice Dax, il principale indice azionario di Francoforte

Il Dax, acronimo di Deutscher Aktien Index, è la sigla del listino di riferimento denominato Dax 30. Quest’ultimo, il cui nome viene spesso utilizzato (a titolo erratico) per rappresentare la totalità della Borsa tedesca, racchiude i 30 titoli a maggiore capitalizzazione e liquidità quotati sulla Borsa di Francoforte, nel segmento Prime Standard, e negoziati in continua sulla piattaforma di Xetra.

Le origini del Dax

Le origini dell’indice Dax riportano al 1988, quando il Deutscher Aktien Index diviene il principale rappresentante dell’azionariato tedesco: il monte degli scambi che interessano i titoli racchiusi nell’indice, infatti, raggiunge circa l’80% delle contrattazioni giornaliere per controvalore di tutta la Germania..

Il funzionamento del Dax 30

Il Dax è un indice di performance, il cui rendimento è valutato in termini di total return: esso considera i ritorni di un investimento facendo confluire non solo i ricavi del mercato, ma anche il pagamento dei dividendi e i ricavi dei diritti di opzione.

I titoli inseriti all’interno dell'indice fondano su criteri di capitalizzazione, volumi di negoziazione e criteri di verifica, volti ad evitare che venga assegnato un peso eccessivo ad un numero ristretto di società. Possono appartenere all’indice sia i settori tradizionali, sia titoli tecnologici.

Per entrare a far parte dei 30 titoli, tuttavia, è necessario che la società sia quotata da minimo tre anni e che vanti un flottante almeno pari al 15%. In aggiunta, devono essere verificati due ulteriori criteri: un primo, quello di eleggibilità, vale a dire il possedere una sede legalmente registrata in Germania, ammessa al segmento 'Prime Standard’, quotata su Xetra e che adempia agli standard internazionali in materia di trasparenza; un secondo criterio è quello di ammissione, che considera il totale dei volumi scambiati su Xetra e sulla Borsa di Francoforte nell’ultimo anno e la capitalizzazione delle azioni flottanti (pari alla somma delle detenzioni pro capite inferiori al 2%) dall’ultimo giorno di negoziazione del mese. Il calcolo della capitalizzazione considera sia azioni ordinarie, che privilegiate, che azioni di nuovo godimento.

Le contrattazioni del Dax hanno inizio ogni mattina alle ore 9, per concludersi alle ore 17.30 dello stesso pomeriggio. A seguito di tale orario, Deutsche Borse calcola il valore dell’indice X-Dax facendo riferimento ai prezzi del future sull’indice in esame.

Il Dax 30 è tra i listini europei più seguiti, data la centralità e l’influenza della Germania all’interno del territorio dell’Eurozona.

Per maggiori informazioni: DAX









Lufthansa non acquisterà Niki

Lufthansa ha deciso di abbandonare ogni proposito di acquisto di Niki, compagnia aerea low-cost che fa capo a Air Berlin.

Lufthansa non acquisterà Niki

L'analisi tecnica sui principali listini europei

Con la seduta di ieri lo scenario di base del mercato italiano ha assunto connotati decisamente negativi.

L'analisi tecnica sui principali listini europei

L'agenda del trader: strategie per le prossime 24 ore

Chiusura negativa ieri per le Borse europee dopo un tentativo fallito di ripresa.

L'agenda del trader: strategie per le prossime 24 ore

Bloomberg: azionario italiano in pericolo nel 2018

Numerose banche d'affari sondate dall'agenzia finanziaria elencano i rischi che pesano sul Ftse Mib dopo un 2017 più che positivo.

Bloomberg: azionario italiano in pericolo nel 2018

L'analisi tecnica sui principali listini europei

L’indice FTSE Mib ha ormai perso lo slancio mostrato la scorsa ottava e anche ieri ha concluso la seduta di Borsa in territorio negativo.

L'analisi tecnica sui principali listini europei

Fase risk-on in essere, ma giudizio sospeso in attesa della Fed

Fino a quando l'oro si manterrà debole non ci saranno rischi di crolli per l'azionario, ma le indicazioni più significative arriveranno dal dollaro. La view di Pietro Paciello.

Fase risk-on in essere, ma giudizio sospeso in attesa della Fed

L'analisi tecnica sui principali listini europei

L’indice FTSE Mib ieri ha testato la consistenza delle coriacee resistenze statiche a cavallo fra 22.790 e 22.830 punti.

L'analisi tecnica sui principali listini europei

L'agenda del trader: strategie per le prossime 24 ore

La prima seduta della nuova settimana si è conclusa con il segno meno per le Borse europee, fatta eccezione per Londra.

L'agenda del trader: strategie per le prossime 24 ore
apk