Dow Jones

RSS

L’indice Dow Jones, Dow Jones Industrial Average Index, è tra i panieri di titoli più conosciuti del New York Stock Exchange, la Borsa di New York. Esso viene calcolato facendo riferimento ai 30 maggiori titoli quotati sulla piazza di Wall Street, non riferendosi dunque ai livelli di capitalizzazione.

L’origine dell’indice Dow Jones

L’origine del Dow Jones muove dagli Stati Uniti, quando venne creato un indice allo scopo di valutare e quantificare il ritmo di crescita dell’economia Statunitense. Il suo inventore, Charles Dow, era ed è considerato il padre dello studio sull’andamento dei prezzi dei titoli quotati.
Charles Dow nacque a Sterling il 6 novembre 1851 e morì a Brooklyn il 4 dicembre 1902. Noto giornalista statunitense, Charles sviluppò le Teorie di Dow, fondamentali per lo sviluppo moderno dell’analisi tecnica e, l’8 luglio 1889, fondò il celebre Wall Street Journal.

Il calcolo dell'indice

L’indice Dow Jones basa il proprio calcolo limitatamente a soli 30 titoli del listino newyorkese, appartenenti ad ogni settore della piazza. La scelta di un numero così ristretto (all’epoca della formazione) muoveva dalla necessità di voler includere le sole Blue Chip del mercato che meglio potessero rappresentare quanto “tirasse” l’economia.
Col passare del tempo lo scenario americano finanziario è però divenuto così consistente da rendere poco attendibile il quadro delineato dal Dow Jones, passato a rappresentare unicamente l’andamento delle migliori e più apprezzate società americane quotate.

Sull’indice Dow Jones è possibile effettuare posizionamenti tramite strumenti Futures di replica del sottostante: questi ultimi, a differenza di molti Financial Futures statunitensi, sono contrattati sul CBOT, il Chicago Board Of Trade.

Il calcolo del Dow Jones Industrial Average è effettuato dividendo la somma dei prezzi dei 30 titoli per un divisore apposito, che tiene conto dei cambi delle società di riferimento per quanto riguarda
composizione delle azioni, aumenti di capitale, fusioni e operazioni di finanza straordinaria in generale. Attualmente il divisore ha raggiunto valore inferiore ad 1, ovverosia, con un valore attribuito all’indice superiore rispetto alla media dei componenti.

La composizione del Dow Jones

Sebbene la dinamicità dell’indice porti le componenti (appartenenti ai diversi settori) a mutare a seconda delle condizioni di mercato (e al variare delle analisi pubblicate sul Wall Street Journal), tra i titoli storici inclusi nell’indice vi sono General Electric (1907), ExxonMobil (1928) e Procter & Gamble (1932); dal canto opposto, tra gli ultimi arrivati si annoverano Goldman Sachs, Nike e Visa, entrati nel 2013.
Tra i nomi storici, infine, spiccano McDonald’s (1985), Coca Cola (1987), Walt Disney (1991) e Microsoft (1999).

Per maggiori informazioni: DOW JONES


Wall Street straccia i vecchi record, piace il regalo di Trump

Nyse, Oracle scivola sulle previsioni per il corrente trimestre fiscale. Nasdaq, Adobe e Costco superano esame conti trimestrali. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street straccia i vecchi record, piace il regalo di Trump







Wall Street bella tosta, carica a mille brinda ai nuovi occupati

Dow Jones, Microsoft e Boeing in evidenza. Acquisti sul settore retail e trasporto aereo. Nasdaq, Celgene in denaro su upgrade di Atlantic Equities. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street bella tosta, carica a mille brinda ai nuovi occupati

Pronto un recupero a Wall Street: i titoli su cui scommettere

I tre indici principali sono pronti a ripartire al rialzo in direzione dei massimi storici. Alcuni titoli con cui cavalcare la salita secondo Alessandro Cocco.

Pronto un recupero a Wall Street: i titoli su cui scommettere

Wall Street attiva luce verde, plaude a rialzo selvaggio Bitcoin

Dow Jones, General Electric taglierà 12 mila posti di lavoro. Nyse, Yelp Inc. scivola sul downgrade di Piper Jaffray. Nasdaq, azioni Sage Therapeutics in rally. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street attiva luce verde, plaude a rialzo selvaggio Bitcoin

Wall Street a scartamento ridotto, i Bitcoin non scaldano Square

Dow Jones, Home Depot annuncia nuovo piano di buyback. Nyse, app Square apre le porte ai Bitcoin. Nasdaq, Vera Bradley in orbita dopo la trimestrale. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street a scartamento ridotto, i Bitcoin non scaldano Square

Wall Street al momento della verità, Snap eroe per un giorno

Dow Jones, McDonald's in luce sul 'Buy' di Jefferies. Nyse, Cineworld Group compra Regal Entertainment. Azioni Snap Inc. in rally grazie a Barclays. Nasdaq, denaro sui big della tecnologia. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street al momento della verità, Snap eroe per un giorno

Indici azionari internazionali: il punto tecnico Candle Model

Gli indici europei mostrano una segnaletica operativa mista, fiaccata in alcune sue componenti dalla traiettoria ribassista manifestata a metà novembre.

Indici azionari internazionali: il punto tecnico Candle Model

Wall Street: Disney salva il Dow Jones, buccia banana al Nasdaq

Dow Jones, azioni Walt Disney sugli scudi. Nyse, CVS Health lancia offerta per acquisire Aetna. Bancari in denaro grazie alla riforma fiscale. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street: Disney salva il Dow Jones, buccia banana al Nasdaq

Wall Street cambia registro, Russiagate come una mina vagante

Dow Jones, Chevron in controtendenza. Nyse, Blue Apron in rally: Matt Salzberg lascia la carica di CEO. Vendite sui titoli delle compagnie aeree. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street cambia registro, Russiagate come una mina vagante
apk