PIL

RSS

PIL, Prodotto Interno Lordo

Il PIL è l'acronimo di Prodotto Interno Lordo, ovvero la somma dei valori di n prodotti e/o servizi (PIL = C + G + I + (X-M). La lettera C è rappresentata dai consumi finali, G è inteso per la somma della spesa dello Stato, I sta per gli investimenti privati, la lettera X indica il valore delle esportazioni, mentre M indica il valore delle importazioni.

Il PIL viene denominato in inglese Gross Domestic Product, GPD.

  • Prodotto: indica i beni e servizi che sono fonte di valore nel processo di scambio.

  • Interno: specifica che le attività economiche si svolgano nello stesso paese.

  • Lordo: si riferisce al valore della produzione che è al lordo dell'ammortamento, riferendosi esclusivamente alle transazioni legali in denaro.

Simon Kuznets, il padre del PIL

Nel 1937 l'economista americano di origini bielorusse, Simon Kuznets (1901-1985), elaborò il concetto di PIL. In seguito al periodo di crisi, dovuta alla grande depressione degli anni'30, l'economista Simon Kuznets, formulò il misuratore numerico, che era in grado di indicare lo stato di salute di un determinato tipo di economia, in maniera semplice e veloce.

La funzione del PIL

Il PIL è un misuratore basilare che viene utilizzato in macroeconomia, come indicatore per stabilire l'orientamento della politica economica. E' considerato il miglior benchmark della ricchezza materiale di un paese, determinandone la crescita reale.

Più precisamente, l'indicatore economico individua il valore complessivo di tutti i beni e servizi finali, che una determinata nazione riesce a produrre nell'arco temporale. Generalmente esso viene calcolato su base annuale o trimestrale.

Il valore positivo del PIL indica una crescita economica, mentre la contrazione economica rileva un valore negativo.

Dal conteggiato il PIL è possibile definire il reddito medio per cittadino, che sta ad indicare il benessere medio pro capite. Il calcolo si ottiene dal rapporto del valore del PIL con la somma della popolazione del paese di riferimento.

Tuttavia il PIL non tiene conto di diversi fattori , che di conseguenza non vengono calcolati come ad esempio l'economia sommersa, l'economia non di mercato, i costi ambientali, il declino sociale (crimini) ed altro.

Le metodologie per calcolare il Prodotto Interno Lordo

Esistono tre diversi criteri per computare il PIL: Metodo del Valore Aggiunto, Metodo dei Redditi e il Metodo della Spesa.

Il conteggio del PIL

Il Prodotto Interno Lordo può essere rilevato in termini reali (di un determinato anno) oppure in termini nominali (nel valore espresso nella moneta attuale dei prezzi correnti), mentre il suo valore viene generalmente formulato nella valuta nazionale. I dati del PIL vengono comunicati in termini di variazione di percentuale.

Dividendo il PIL Nominale con il PIL Reale si ottiene il deflatore del PIL. Il deflatore del Pil è un misuratore economico che è in grado di rilevare la variazione dei prezzi di tutti i beni prodotti.

Per maggiori informazioni: PIL


Debito pubblico Italia: e se non ci fosse stato l'Euro?

Molte testate accusano l'Euro per la perdita di competitività dell' Italia, ma quali conseguenze ci sarebbero state con la cara vecchia Lira italiana?

Debito pubblico Italia: e se non ci fosse stato l'Euro?







Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore

Piazza Affari fallisce l'obiettivo anche questa volta e chiude la settimana a 17.324 punti, con un ribasso dello 0,59% a differenza delle altre piazze di scambio con Parigi e Francoforte in rialzo rispettivamente dello 0,14% e dello 0,33%.

Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore

Pil della Cina tranquillizza i mercati. Ma quanto è affidabile? 

Oggi l’avvio delle contrattazioni è statoall’insegna di un confortante dato proveniente dall’Asia, quello di un Pil cinese che, una volta tanto, non è fonte di preoccupazione. Almeno in teoria.

Pil della Cina tranquillizza i mercati. Ma quanto è affidabile? 

Grecia: il FMI lascia (in teoria) la Troika

Da tempo il FMI ha criticato le misure imposte alla Grecia perchè non risolverebbero il problema. L'unica soluzione, il taglio del debito che però Berlino rifiuta. E a mali estremi...

Grecia: il FMI lascia (in teoria) la Troika

Fitch non si fida degli Usa e taglia le stime sul Pil

La sforbiciata di Fitch è forte: il taglio sulle proiezioni di crescita del Pil Usa ha visto a luglio un outlook dell’1,8% ridottosi poi al +1,4%.

Fitch non si fida degli Usa e taglia le stime sul Pil

PIL fermo in Italia, ma Renzi vede il bicchiere mezzo pieno

L'Istat contraddice le previsioni del ggoverno sulla crescita del PIL nel secondo trimestre. A Cernobbio il Premier e il Ministro Padoan confermano la ripresa anno su anno.

PIL fermo in Italia, ma Renzi vede il bicchiere mezzo pieno

Privatizzazioni mancano 5 miliardi: difficili altre cessioni

Altro guaio in vista per il governo: adesso il problema (ennesimo) si chiama privatizzazioni.: le previsioni del governo si sono rivelate errate e lo schema delle privatizzazioni già elaborato, a questo punto è insufficiente.

Privatizzazioni mancano 5 miliardi: difficili altre cessioni

Moody's taglia le stime del Pil Usa: le elezioni sono un rischio

La Fed non lancia messaggi chiari e in mancanza di una direzione precisa i mercati intuiscono che i tassi bassi potrebbero essere il trend più in voga per il prossimo futuro. Intanto Moody's taglia le prospettive per il Pil Usa ma aumenta quelle per il Pil cinese.

Moody's taglia le stime del Pil Usa: le elezioni sono un rischio

All'orizzonte un'altra Brexit molto (ma molto) vicina a noi

A settembre il governo dovrà riuscire a risolvere la riforma delle pensioni, il contratto ad oltre 3 milioni di dipendenti statali e nel frattempo avere anche l'appoggio dell'opinione pubblica (probabilmente scontenta mancando le risorse per le due suddette voci) che potrebbe vendicarsi con il referendum.

All'orizzonte un'altra Brexit molto (ma molto) vicina a noi
apk