Buzzi Unicem

RSS

Buzzi Unicem, società specializzata nella produzione di cemento

Buzzi Unicem S.p.A. è una delle principali società italiane, attiva a livello internazionale nella produzione e distribuzione di cemento, aggregati di origine naturale e calcestruzzo preconfezionato.

La storia ed i suoi pionieri

Le origini societarie riportano a Trino, in provincia di Vercelli, nel 1907, quando i due fratelli Pietro e Antonio Buzzi costituirono l'azienda F.lli Buzzi, volta alla produzione di cemento.
La piccola azienda familiare si sviluppò velocemente e nel 1923 aprì un secondo cementificio a Casale Monferrato (Al).

Il Gruppo Buzzi, nel 1965, passato alla terza generazione familiare, diviene uno dei principali produttori italiani cementieri, attivo anche nel ramo del calcestruzzo preconfezionato. Dal 1979 la società inizia ad espandersi verso i mercati esteri, attraverso acquisizioni di cementerie in Mexico e nel Texas.

Proprio a Casale Monferrato, nel 1827, sorgeva un altro stabilimento dedito alla produzione di calce, costituito dal geometra Luigi Marchino, che nel 1924, orami avviato, cambia denominazione in Marchino & C. S.p.A. La società Marchino, radicata sul territorio nazionale ed accresciutasi grazie a diverse acquisizioni, nel 1969 assume il nome di Unicem S.p.A..
Nel 1973, la stessa, verrà quotata alla Borsa di Milano e continuerà la sua espansione anche sul mercato estero.

Lo sviluppo di Buzzi Unicem S.p.A

Nel 1999 la società Fratelli Buzzi S.p.A. incorpora l'azienda Unicem S.p.A., cambiando la propria denominazione in Buzzi Unicem S.p.A. Il colosso, ormai consolidato sul territorio internazionale, continua la sua crescita, portando a termine acquisizioni di rilievo, quale, in primis, la cementeria tedesca Dyckerhoff A.G (2003), attiva nel mercato ceco, russo, polacco e americano.

Nel febbraio 2011 viene a mancare il Vicepresidente della Buzzi Unicem, Franco Buzzi.
Franco Buzzi era nato nel 1935 ed ha seguito l'azienda in tutti i suoi passi verso il straordinario successo.

I principali dati economico finanziari

Buzzi Unicem S.p.A. ha sede principale a Casale Monferrato, in Via Luigi Buzzi, 6. E' inoltre presente in Russia, Algeria, Polonia, Ucraina, Slovacchia, Rep. Ceca, Messico, Stati Uniti D'America, Germania, Paesi Bassi e Lussemburgo, per un totale di circa 11.000 dipendenti (dati al 2012).
La società è quotata alla Borsa valori di Milano, nel segmento MTA, con il simbolo BZU.

Il gruppo Buzzi Unicem ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2013 con un fatturato pari a 2,759 milioni di euro, in tendenziale calo rispetto ai 2,813 milioni del 2012; questi ultimi erano a loro volta risultati in crescita dello 0,9% rispetto al fatturato realizzato dell'anno precedente.

Per maggiori informazioni: BUZZI UNICEM


Piazza Affari in rosso: Ftse Mib -0,94%

Piazza Affari in rosso: Ftse Mib -0,94%.

Piazza Affari in rosso: Ftse Mib -0,94%

Borsa italiana sopra la parità: Ftse Mib +0,08%

Borsa italiana sopra la parità: Ftse Mib +0,08%.

Borsa italiana sopra la parità: Ftse Mib +0,08%

Target molto appetibili per il Ftse Mib: i titoli per il trading

L'indice delle blue chips resta impostato al rialzo, ma essendo in ipercomprato è consigliabile sfruttare dei ritracciamenti per nuovi acquisti. La view e i suggerimenti operativi di Pietro Paciello.

Target molto appetibili per il Ftse Mib: i titoli per il trading

Piazza Affari poco sotto la parità: Ftse Mib -0,15%

Piazza Affari poco sotto la parità: Ftse Mib -0,15%.

Piazza Affari poco sotto la parità: Ftse Mib -0,15%

Settore cemento nella bufera: la reazione degli analisti

184 milioni di euro, questo il totale della multa inflitta dall'Antitrust ai maggiori rappresentanti del settore cementizio in Italia.

Settore cemento nella bufera: la reazione degli analisti

Borse in recupero dopo avvio debole. Banche a due velocità

A Piazza Affari cala Telecom Italia e il segno meno precede anche Generali che ha siglato un accordo per la cessione delle sue attività a Panama.

Borse in recupero dopo avvio debole. Banche a due velocità

Antitrust, sanzioni da oltre € 184 mln alle imprese del cemento

A conclusione di un complesso procedimento istruttorio l'Antitrust, nella propria riunione del 25 luglio 2017, ha irrogato sanzioni per più di 184 milioni di euro alle principali imprese attive nel mercato della vendita di cemento, all'Associazione di categoria Aitec, nonché ad un rivenditore di materiali edili attivo nella regione Toscana.

Antitrust, sanzioni da oltre € 184 mln alle imprese del cemento

Borsa italiana poco mossa: Ftse Mib -0,05%

Borsa italiana poco mossa: Ftse Mib -0,05%.

Borsa italiana poco mossa: Ftse Mib -0,05%

Cementir in rosso dopo sanzione Antitrust

Cementir Holding (-1,6%) viene penalizzata maggiormente dal mercato rispetto a Buzzi Unicem (-0,8%), nonostante una sanzione Antitrust molto più limitata: 5,09 milioni di euro, contro i 59 di Buzzi.

Cementir in rosso dopo sanzione Antitrust

L'Angolo del Trader

Pesante tegola su Buzzi Unicem: il gruppo di Casale Monferrato ieri a mercato chiuso ha comunicato che l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) le ha comminato una sanzione pecuniaria di 59,793 milioni di euro per aver preso parte nel periodo 2011-2016, assieme ad altre imprese attive nel mercato del cemento, ad una intesa avente ad oggetto il "coordinamento dei prezzi di vendita di cemento sull'intero territorio nazionale, assistito anche da un controllo sistematico dell'andamento delle relative quote di mercato".

L'Angolo del Trader

Buzzi Unicem: sanzione antitrust da 59,793 mln di euro

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Autorità) ha reso nota la decisione finale (Decisione) relativa al procedimento instaurato nei confronti di Buzzi Unicem e di altre imprese attive nel mercato del cemento e riguardante l'esistenza di una presunta intesa restrittiva della concorrenza.

Buzzi Unicem: sanzione antitrust da 59,793 mln di euro

Buzzi Unicem invia segnali grafici preoccupanti

Buzzi Unicem è sceso a fine luglio sotto la linea sulla quale si collocano i minimi di aprile, maggio, giugno e luglio, passante a 21,80.

Buzzi Unicem invia segnali grafici preoccupanti

Buzzi in rosso: utile +30,3%, ma si teme il dollaro

L'ultima seduta di ottava si preannuncia difficile per Buzzi Unicem, che dopo la pubblicazione dei risultati, segna un ribasso dell'1,35% che riporta i corsi a 21,21 euro dopo un minimo a 21,02.

Buzzi in rosso: utile +30,3%, ma si teme il dollaro
apk