Credito Valtellinese

RSS

Credito Valtellinese, altrimenti conosciuto come Creval

Espandi

Il Gruppo Credito Valtellinese è un istituto bancario popolare italiano, che offre una gamma di servizi e prodotti bancari dedicati ai privati e alle imprese, dal servizio più semplice di banking, al campo dei finanziamenti, investimenti, prodotti assicurativi e al servizio estero.

Ultimo Aggiornamento:30/03/2015


ANAGRAFICA SOCIETA’
Nome societàCREDITO VALTELLINESE
PaeseItalia
MercatoFTSE ITALIA MID CAP
SettoreBANCHE
Codice AlfaCVAL
Codice IsinIT0000064516
Codice ReutersPCVI.MI
Sito web societàLink
Telefono+390342522111
Fax+390342522700
Sito web InvestorLink
E-mail InvestorE-mail
Indirizzo societàPiazza Quadrivio, 8 23100 Sondrio
Società revisioneK.P.M.G. S.p.A.
SINTESI TITOLO
Azioni in circolazione1.108.872.369
Capitale Sociale1.846.816.830
Tipo TitoloAzioni ordinarie
Valore nominale
Data di collocamenton.d.
Prezzo di collocamenton.d.
Ultimo dividendo€ 0.0500
Tipo dividendoOrdinario
Data pagamento10/05/2012
Ultima raccomandazione01/04/2015
EmittenteBANCA AKROS
RaccomandazioneNeutral
Target Price€ 1.30
Andamento rating
 

CDA CONSIGLIERI
Fumagalli Romario Aldo
De Censi Giovanni
Fiordi Miro
De Sanctis Nicola
Bruno Tolomei Frigerio Isabella
Scarallo Paolo
Giudici Paolo Stefano
Ribolla Alberto
Leonardi Antonio Mario
Naccarato Francesco
Martinelli Livia
Borroni Mariarosa
Colombo Michele
Gritti Gionni
Cogliati Gabriele

COLLEGIO SINDACALE
Valli Anna
Garavaglia Angelo
Valdameri Luca
Della Cagnoletta Edoardo
Pedranzini Giuliana

AZIONARIATO
UBS Ag2.19 %

SINTESI DI BILANCIO
31/12/2014 Variaz. % 31/12/2013
Margine Gestione Finanziaria 867,80 87,39% 463,10
Utile (Perdita) Netto del Gruppo -325,00 -2.877,75% 11,70
Crediti Verso la Clientela 19.004,80 -5,90% 20.197,00
Sofferenze Lorde 2.503,40 1.714,06% 138,00
Massa Amministrata 28.177,90 567,44% 4.221,80
Patrimonio netto 2.024,50 6,76% 1.896,30
Raccolta da Clientela 20.745,50 519,95% 3.346,30

Investire sulle Mid Cap: operatività del 15 aprile 2015

Nell'ampia analisi odierna spazieremo dalla pratica alla teoria, analizzando le importanti occasioni operative sui titoli di media capitalizzazione.

Introduzione alla videoanalisi Interessanti cambiamenti di scenario per parecchie Mid Cap e Small Cap di Borsa Italiana; giornate nelle quali è necessario [...]

Popolari: diversi i possibili scenari per il consolidamento

Le varie banche non hanno ancora nominato gli advisor per la ricerca di un partner e tutte le ipotesi sono percorribili. Gli analisti si aspettano che il processo di integrazione parta quest’anno: ecco alcune possibili combinazioni.

Piazza Affari si avvicina ad un importante obiettivo rialzista

La prossima seduta non sarà molto impegnativa sul fronte macro in America, dove sono attesi gli interventi di due membri della Fed. In Europa occhio alla Francia e alla Spagna, da seguire l’asta dei BOT ad un anno.

Credito Valtellinese consolida rally con rischio T&S

Credito Valtellinese oscilla lateralmente da circa un mese e mezzo, movimento che va a consolidare il forte rimbalzo originato dai minimi di inizio anno (+90% circa).


I Buy di oggi da Ascopiave a UnipolI Buy di oggi da Ascopiave a Unipol

Per gli analisti di Equita Sim valgono un buy Creval con target di 1,35 euro dopo l’cccordo con Yard per la gestione di circa 500 mln di euro di crediti incagliati con garanzie immobiliari.

CreVal: sottoscritto accordo di collaborazione con Yard Credit & Asset ManagementCreVal: sottoscritto accordo di collaborazione con Yard Credit & Asset Management

In data odierna, Credito Valtellinese ("Creval"), capogruppo dell'omonimo Gruppo bancario ("Gruppo Creval"), e Yard Credit & Asset Management società del Gruppo Yard ("Yard") - fra i principali operatori di credit management presenti in Italia, con elevato expertise per i servizi di consulenza, gestione, recupero di crediti e valorizzazione di asset immobiliari - hanno siglato un accordo di collaborazione per la gestione dei crediti immobiliari "distressed" del Gruppo Creval.

Bancari in rialzo con QE e crollo rendimentiBancari in rialzo con QE e crollo rendimenti

Acquisti sui bancari favoriti dal crollo dei rendimenti dopo l'intervento di questa mattina di Mario Draghi sull'efficacia del QE: quello del BTP decennale ha toccato il minimo storico all'1,1657%.

Bancari in ascesaBancari in ascesa

Bancari in verde nel giorno dell'avvio degli acquisti di titoli di Stato con il QE della BCE.

Credito Valtellinese torna a crescere dopo la pausaCredito Valtellinese torna a crescere dopo la pausa

Torna a crescere Credito Valtellinese (+4,71%): il supporto a 1,18 euro ha frenato la pausa correttiva agevolando una nuova reazione dei prezzi che, oltre i recenti massimi a 1,34, potrebbero ora raggiungere a 1,486 la base del gap ribassista del marzo 2012.

CreVal: Cda approva bilancio 2014CreVal: Cda approva bilancio 2014

Si comunica che in data odierna il Consiglio di Amministrazione di Credito Valtellinese – nel confermare i dati e quanto contenuto negli schemi riclassificati di conto economico e stato patrimoniale al 31 dicembre 2014 approvati dallo stesso Consiglio di Amministrazione e già comunicati al mercato lo scorso 11 febbraio, cui si fa rinvio – ha approvato il progetto di bilancio d'esercizio della Capogruppo Credito Valtellinese e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2014.

Bancari passano in verdeBancari passano in verde

Inversione di rotta per il comparto bancario dopo un avvio decisamente debole in scia al rialzo di spread e rendimenti.

Credito Valtellinese: perdita di 325 milioni di euro nel 2014Credito Valtellinese: perdita di 325 milioni di euro nel 2014

Il Consiglio di Amministrazione del Credito Valtellinese ha approvato i risultati preliminari al 31 dicembre 2014, che confermano il buon andamento della gestione operativa, sostenuto dalla positiva dinamica del margine di interesse e dei risultati dell'attività finanziaria, mentre la persistente difficoltà del contesto operativo condiziona la redditività complessiva.

Ubi Banca: perquisizioni della GdFUbi Banca: perquisizioni della GdF

Ancora Banche Popolari al centro della scena, ma questa volta si tratta di una situazione molto più delicata e complessa che riguarda una di loro, UBI Banca.