UBS

RSS

UBS, gruppo bancario svizzero

UBS è una società finanziaria d’investimento svizzera, attiva sia nel settore dei servizi rivolti ai privati, sia al commerciale, con duplice sede a Basilea e Zurigo. Nonostante le origini elvetiche, il gruppo si è espanso nel corso degli anni (specie negli Stati Uniti), crescendo comedivenendo istituto di punta in Svizzera. Qui UBS gestisce circa l’80% del totale del patrimonio svizzero, svolgendo attività retail, di investment banking, di wealth e asset management e corporate&institutional banking.

Le origini di UBS

Le origini di UBS risalgono al 1998, quando i due gruppi Banche Svizzere e Società di Banca Svizzera si fondono. Il nome UBS, indica appunto l’Unione dei due istituti elvetici.
Il logo che contraddistingue UBS, dato dall’unione di tre chiavi, risale al disegno del 1937 di Warja Honegger Lavater e simboleggia i tre valori cardine del gruppo: discrezione, fiducia, sicurezza.
Nel 2000 UBS acquisisce Paine Webber, gruppo americano che consente a UBS di penetrare il mercato USA più in profondità e divenire la maggiore banca privata mondiale.

La storia dell’Unione Banche Svizzere

L’istituto Società di Banca Svizzera (Swiss Bank Corporation) nasce nel 1854, dopo che 6 banche private si riuniscono a Basilea formando il Consorzio Bankwerein, posto a capo delle stesse. Nel 1871 il Consorzio Bankwerein, assieme con l’istituto tedesco Frankfurter Bankverein, diventa Società per Azioni e prende il nome di Basler Bankverein.

Nel 1897, dopo un periodo di difficoltà per la Germania ed una fase di importanti acquisizioni, la nuova Basler Bankverein cambia la propria denominazione in Società di Banca Svizzera (SBS) tornando al suo nome originario. Mutando nuovamente nome, il gruppo diventa Swiss Bank Corporation (SBC) nel 1917.

Parallelamente, nel 1862 Banca di Winterthur, assieme a Toggernburger Bank, intraprende la nuova attività di mediazione. Nel 1912 le due si fondono, dando origine alla futura Unione di Banche Svizzere. Nel 1917 UBS si trasferisce nella sua prima sede di Zurigo, in Bahnhofstrasse 45.

Gli sviluppi recenti

Nel 2005, a fronte di un piano organizzativo strategico, UBS vende la società Julius Baer e i tre istituti privati Banco di Lugano e Global Asset Management, Ehinger & Armand von Ernst e Ferrier Lullin & Cie..

Nel 2008, a seguito dello scoppio della crisi statunitense, UBS registra perdite per 19,7 miliardi di franchi, cui va ad aggiungersi la mancanza di fiducia della piazza che vede la banca svizzera coinvolta in accuse di evasione fiscale, per aver depositato fondi non dichiarati al fisco elvetico. Tale avvenimento è costato 690 milioni di franchi all’istituto, il corrispettivo di 780 milioni di dollari.

Curiosità

Nell’aprile 2005 UBS ha perso un processo che vedeva coinvolto il direttore della filiale di Warburg, accusato da una dipendente, la signora Zubulake, di discriminazione a sfondo sessuale e derisione per l’aspetto fisico. La mancanza di prove in mano alla difesa ha portato UBS a dover rimborsare 9,1 milioni di dollari per il danno e oltre 20 milioni di multa.

Principali dati finanziari

La società UBS ha sede in Svizzera, a Zurigo e Basilea e conta circa 60.200 dipendenti. Il gruppo è quotato sulle due piazze finanziarie di New York (col simbolo UBS) e Zurigo (col simbolo UBSN). Il gruppo ha concluso l’anno 2013 con ricavi pari a 39,5 miliardi di dollari, con un utile netto a 3,567 miliardi in crescita rispetto ai -2,71 miliardi del 2012.

Per maggiori informazioni: UBS


Wall Street dilly ding, dilly dong: le campane suonano a festa

Dow Jones al top con Apple ed i titoli bancari. Nasdaq, Biogen sugli scudi grazie agli analisti di UBS. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street dilly ding, dilly dong: le campane suonano a festa







4 azioni europee sotto la lente degli analisti

Equity europeo: i nuovi rating e i target price delle principali banche d'affari su alcuni titoli.

4 azioni europee sotto la lente degli analisti

4 banche europee da comprare secondo SocGen

Gli analisti di Société Générale hanno fatto il punto sui titoli meglio (e peggio) posizionati per i prossimi mesi. Ecco i promossi.

4 banche europee da comprare secondo SocGen

Le attese per il 2017 guardano agli Usa. Parola di Ubs

Le Borse europee poco prima delle 13.30 segnano un andamento misto: Piazza Affari veleggia ottimista sopra l'1,6% mentre il Dax ondeggia a cavallo della parità con 0,02% in territorio positivo.

Le attese per il 2017 guardano agli Usa. Parola di Ubs

Gli analisti ci ripensano: forse Trump non è il male assoluto

Man mano che passano le ore, la vittoria di Donald Trump, ormai ufficialmente 45esimo presidente degli Stati Uniti, sembra diventare meno pericolosa agli occhi degli operatori.

Gli analisti ci ripensano: forse Trump non è il male assoluto

Sui mercati le paure dell'Europa si fondono con quelle Usa

Dopo una partenza positiva Piazza Affari vira in rosso con un risultato che verso le 11 raggiunge -0,7% per poi trasformarsi in un -1% intorno alle 13

Sui mercati le paure dell'Europa si fondono con quelle Usa

Maximulta a Deutsche Bank: ora tremano gli altri bancari europei

Indiscrezioni del WSJ indicano in 14 miliardi di dollari la cifra richiesta dal DOJ a Deutsche Bank. E ora sotto la lente della giustizia americano ci sono gli ltri istituti coinvolti nello scandalo titoli tossici.

Maximulta a Deutsche Bank: ora tremano gli altri bancari europei

Enel è da comprare: lo dice Goldman Sachs e non è la sola

Enel sale a Piazza Affari in scia alle nuove raccomandazioni dei broker, in attesa della presentazione del nuovo piano industriale a novembre.

Enel è da comprare: lo dice Goldman Sachs e non è la sola

Il numero magico del greggio secondo la view degli analisti

Attualmente il greggio sfiora i 50 dollari sul Brent (49,78 per la precisione) e supera i 47 per il WTI (47,07), cifre che si avvicinano molto a quello che in molti chiamano il numero magico del petrolio

Il numero magico del greggio secondo la view degli analisti
apk