Si avvicina il summit del G20 di Buenos Aires, in cui i ministri delle finanze e le banche centrali si troveranno le criptovalute come uno dei temi all'ordine del giorno. L'UE deciderà come affrontare la questione entro la fine dell'anno o all'inizio del 2019, ha detto il commissario ai servizi finanziari.

Germania e Francia hanno detto questo mese che nuove opportunità derivano dalle criptovalute, ma potrebbero comportare rischi notevoli per gli investitori ed essere vulnerabili rispetto alla criminalità finanziaria.

Passiamo in rassegna la segnaletica nel quadro grafico giornaliero in corso su alcune delle cripto più capitalizzate, con un flash contingente del segnale intraday a 4 ore.

BTC/USD

Nel quadro giornaliero il Btc/Usd non denota particolare convinzione direzionale di periodo.

Il Trend/segnale rimane comunque in moderata indicazione rialzista, elaborata tale mercoledì 14 febbraio, a 9074 Dollari, con presidio protettivo del suddetto segnale a 8070.

Di diverso avviso operativo invece la risultanza Candle Model del Trend/segnale intraday, osservato in grafico a 4 ore, in cui stamane (28/2) alle 9:00, a 10743, è stato archiviato il precedente segnale intraday rialzista, a favore di uno di relativa debolezza, con annesso stop (e ripristino rialzista) posto a 11065 Dollari.

Criptocambio Btc/Usd: grafico giornaliero – Trend/segnale in corso  − fonte grafico: Visual Trader

ETH/USD

L’ultimo aggiornamento del Trend/segnale giornaliero di Ethereum nei confronti del Dollaro Usa risale al 23 febbraio, alle ore 8:00, a 828,91 Dollari, in cui è maturata una proposta rialzista con stop associato a 778 Dollari.