FTSEMIB INDEX

Avvio settimanale fortemente negativo ieri a Piazza Affari con l’indice FtseMib che dopo aver tentato un attacco ai massimi in area 19800 punti ha invertito e terminato la giornata poco sopra i minimi intraday. Il quadro sottostante, da settimane impostato saldamente in positivo, torna quindi a scricchiolare. Determinante sarà ora il test del supporto statico posizionato in area 19.400 punti, rotto sì in finale di giornata ma non con un segnale estremamente convinto. Nel caso di prosecuzione delle vendite l’indice potrebbe sì mettere nel mirino area 19 mila punti con importante step intermedio in area 19100 che potrebbe arginare, almeno temporaneamente, il trend. Al rialzo sempre valida la resistenza a 19.800 punti prima degli agognati 20 mila punti.

Scenario rialzista

Posizioni long su ritorni a 19.400 punti per sfruttare allunghi in direzione 20.000 punti. Stop a cedimento dei 19.100 punti.

Scenario ribassista

Sotto i 19.300 punti aprire nuovi short, con primo obiettivo i 19.100 punti. Stop su accelerazioni oltre i 19.500 punti.

EUROSTOXX 50

Aumento di volatilità e long black candle ieri per l’indice di riferimento del mercato europeo. Dopo un nuovo fallito attacco nei confronti della resistenza in area a 3.330 punti, l’Eurostoxx 50 ha accelerato ieri andando a terminare la seduta poco sopra la soglia psicologica dei 3.300 punti. Un segnale di stanca che potrebbe fare da preludio a nuove discese che dovrebbero comunque essere interpretate esclusivamente come salutari prese di beneficio almeno fino a tenuta del supporto evidenziato nel grafico in area 3.260 punti. Sotto tale livello l’indice potrebbe effettivamente accelerare e mettere nel mirino area 3.200 punti e successivamente a 3.100 punti.