FTSEMIB INDEX

La seduta di ieri ha visto gli andamenti dei mercati azionari globali penalizzati dal newsflow geopolitico fra Usa e Corea del Nord. Piazza Affari ha approfittato del cambio di sentiment per testare con maggior decisione la consistenza della nuova base rappresentata dalla ex resistenza a 21.730 punti. In effetti il movimento ribassista dell’indice italiano di ieri si è arrestato poco prima del contatto con questo importante livello tecnico. L’area compresa fra questo livello e i 21.930 punti ha permesso ai longhisti di riprendere posizione sul paniere italiano per sfruttare nuovi allunghi oltre quota 22mila punti. La seduta di ieri sembra infatti un temporaneo temporale estivo che ha permesso al mercato di scaricare le pressioni ed ha fornito agli investitori un nuovo punto di ingresso per strategie volte a cavalcare una nuova ondata long.

SCENARIO RIALZISTA

Long a 21.900 punti, con stop a 21.730 punti,  hanno target a 22.448 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short a 22.065 punti, con stop a 22.100 e target a 21.930 e 21.800 punti.

EUROSTOXX 50

Come da copione il movimento tecnico di ieri dell’indice Eurostoxx 50 ha rispettato le basi dell’analisi tecnica tradizionale. L’indice ha infatti risentito del contatto con le resistenze dinamiche espresse dalla trendline che scende dal massimo relativo dlel’8 maggio scorso e passa per quello del 20 giugno scorso. La discesa ha fatto perdere quota al basket, tornato sotto 3.460 punti prima di avviare un timido recupero solo in chiusura. L’attuale area è interlocutoria, segnali di trading più decisi arriverebbero infatti solo sotto 3.440 e 3.335 punti. Il breakout di questi supporti andrebbe a determinare un peggioramento del sentiment, con possibili target ribassisti a 3.400 e 3.300 punti.