FTSE MIB

Rottura importante per il Ftse Mib che ieri ha superato la resistenza statica dei 23.184 punti, chiudendo e superando il gap down lasciato aperto il 2 febbraio del 2018. Unica pecca, mancano i volumi. Importante dunque la conferma di rottura della seduta odierna. In intraday vediamo che dopo la rottura di ieri della trend line rialzista di breve periodo il listino tricolore ha tenuto i 23.000 punti, proseguendo al rialzo. La tenuta oggi dei 23.193 punti permetterebbe all’indice italiano di raggiungere la prima resistenza a 23.500 punti e con l’eventuale rottura di questo livello anche i 24.000 punti. Un ritorno dei prezzi invece sotto i 23.000 punti accentuerebbe le pressioni ribassiste con target a 22.860 e 22.731 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long su rimbalzo 23.193 punti con stop sotto 23.000. Target 23.500 e 24.000 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 23.000 con stop sopra 23.193. Target 22.860 punti e 22.731 punti.

EUROSTOXX 50

L’Eurostoxx 50 si riporta in prossimità della resistenza importante dei 3.470 punti, recuperando quanto perso nella seduta precedente. In intraday osserviamo che i corsi dopo aver rotto martedì la trend line rialzista di breve periodo (minimi del 4 e 9 aprile) ha ripreso al rialzo mercoledì, rimanendo però al di sotto della resistenza statica dei 3.425 punti fino a ieri. L’indice infatti ha rotto tale livello riportandosi nei pressi dei 3.470 punti. Questo è il livello che andrà rotto per confermare la ripartenza dell’Eurostoxx 50 con resistenze a 3.500 e 3.520 punti. Se l’indice dovesse rompere i 3.400 punti, sarebbe un primo segnale negativo con supporti a 3.378 e 3.350 punti.