L'autorità di Borsa spagnola ha confermato la sua autorizzazione, concessa lo scorso ottobre, per l'offerta da 15,6 miliardi di euro di Atlantia su Abertis, respingendo il ricorso di due ministri spagnoli che avevano chiesto di revocarla. La Commissione nazionale dei mercati di valore (la Cnmv) di Madrid ha precisato che l'autorizzazione è conforme al diritto spagnolo e che dunque l'offerta di Atlantia potrà procedere normalmente. La decisione conforta il gruppo italiano che con l'acquisizione di Abertis punta a creare il numero uno delle autostrade a livello mondiale. Tuttavia, secondo il quotidiano spagnolo Expansion, si potrebbe aprire un'incertezza legale. Il quesito dei due ministri, di energia e sviluppo, potrebbe essere il passo precedente all'inizio di una disputa amministrativa contro la Cnmv di fronte al giudice amministrativo. Se invece il governo accoglierà la decisione dell'autorità di mercato di Madrid il processo delle offerte competitive potrebbe avviarsi con l'ok da parte di Cnmv alla controfferta da 17,1 miliardi della tedesca Hochtief (attesa per fine gennaio) e dell'antitrust europeo.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

MINI LONG ATLANTIA NL0011947338 18/12/2020

 

Contenuti pubblicati integralmente sul sito Investimenti Bnp Paribas