Mediobanca ha rivisto al rialzo il payout ratio, portandolo al 40-50% dal precedente 40%, dopo aver riportato utili sopra le attese nel trimestre e a livelli record nel semestre dell'esercizio fiscale 2017/2018. Nel secondo trimestre dell'esercizio 2017-2018 la banca di Piazzetta Cuccia ha evidenziato un utile netto di 175,4 milioni di euro, in aumento rispetto ai 147,5 milioni del corrispondente periodo dell'anno prima e oltre le stime degli analisti ferme a 150,3 milioni. Se confrontato con i tre mesi prima l'utile netto è in calo ma esclusivamente per l’assenza di importanti cessioni azionarie e per il minor contributo (non ricorrente) di Generali. Il margine di interesse è salito del 3%, mentre le commissioni sono balzate del 23% grazie all’accelerazione dell’attività di wealth management e dall’ottimizzazione della tesoreria. Guardando al primo semestre Mediobanca ha riportato risultati record a livello di ricavi, utile operativo e utile netto. Nel dettaglio, l’utile netto è cresciuto del 14% a 476 milioni, contabilizzando anche 94 milioni di plusvalenze nette realizzate dalla cessione del residuo pacchetto di Atlantia.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

TURBO LONG MEDIOBANCA NL0012323265 15/06/2018

 

Contenuti pubblicati integralmente sul sito Investimenti Bnp Paribas