Giornata sotto i riflettori per Telecom Italia a Piazza Affari che trova sponda nel concretizzarsi della possibilità che il board del prossimo 6 marzo approvi la separazione della rete. Ieri c’è stato infatti l’incontro al Mise tra il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e l’a.d. di Telecom Italia, Amos Genish. Quest’ultimo, che di recente si era mostrato molto restio a portare avanti la separazione della rete, ha presentato il progetto relativo all'evoluzione del modello di separazione della rete. Il piano prevede la creazione di una nuova entità legale controllata totalmente da Telecom Italia. L’atteso scorporo della rete potrebbe quindi arrivare in coincidenza con l’approvazione del nuovo piano Telecom Italia il 6 marzo. Operazione che aprirebbe poi le porte a ulteriori sviluppi con il mercato che guarda soprattutto alla possibilità di una successiva quotazione della rete oppure una fusione con Open Fiber. Sia Genish sia Calenda hanno espresso forte soddisfazione dopo l’incontro di ieri.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

CASH COLLECT TELECOM ITALIA NL0012320980 02/11/2020

 

Contenuti pubblicati integralmente sul sito Investimenti Bnp Paribas