Non molte le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata. Occhi puntati sulla conferenza stampa di Draghi, in agenda nel pomeriggio.

L'INSEE ha reso noto che in Francia l'indice armonizzato dei Prezzi al Consumo e' diminuito dello 0,2% a settembre, a fronte di un calo dello 0,1% atteso dagli analisti. Rispetto ad un anno fa l'indice armonizzato e' cresciuto dell'1,1%.

Il ministero dell'Economia di Berlino ha migliorato mercoledì la previsione di crescita del Pil della Germania nel 2017 al 2,0% dall'1,5% stimato in precedenza. Alzata parimenti dall'1,6% all'1,9% la stima relativa al prossimo anno. L'export è atteso a un incremento nell'intero anno del 3,5% e del 4% nel 2018.

Eurostat ha reso noto che nel mese di agosto la produzione industriale della Zona Euro e' cresciuta del 3,8% su base annua. Su base mensile la produzione industriale ha registrato una crescita dell'1,4% oltre le attese fissate su un indice dello 0,5% e superiore alla rilevazione precedente (+0,3%)

Aste in Europa:
- Il Tesoro ha collocato BTP con scadenza nell'ottobre 2020 (isin IT0005285041) per 4 mld di euro. Il rendimento si è attestato allo +0,15% in crescita di 10 punti base dall'asta di metà settembre e bid to cover pari a 1,61 Sono stati inoltre assegnati 2 mld di euro in BTP novembre 2024 (isin IT0005282527). Il rendimento medio si è attestato all'1,53% in crescita di 1 punto base dall'asta precedente. La domanda ha superato l'offerta di 1,73 volte. Infine sono stati collocati 1,488 mld di euro in BTP 2048 (isin IT0005273013) con rendimento lordo al 3,33% e bid to cover pari a 1,39 volte.

In crescita i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 663,835 miliardi di euro, dai 660,781 miliardi della lettura precedente. Scendono a 161 milioni di euro i prestiti marginali da 221 milioni della rilevazione precedente.