Interessanti le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.

L'Istituto Nazionale di Statistica spagnolo ha comunicato che la produzione industriale in Spagna in novembre (stima provvisoria) è cresciuta del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2015 dal +0,6% a/a registrato a ottobre. Gli analisti avevano stimato un incremento della produzione industriale dell'1% su base annuale.

La produzione industriale in Gran Bretagna è cresciuta del 2,1% in novembre dopo il calo dello 0,6% del mese precedente. Il dato è risultato superiore alle attese degli analisti fissate su un incremento del 0,8%. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno si è registrato un incremento del 2% a/a dal -0,9% precedente.

Nel mese di novembre la produzione manifatturiera in Gran Bretagna è aumentata dell'1,3% rispetto al mese precedente, a fronte di attese degli analisti fissate su un incremento dello 0,5%. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno la crescita è del'1,2% a fronte di attese pari al +0,4%.

Nel Regno Unito in novembre la Bilancia Commerciale ha registrato un deficit pari a 12,2 miliardi di sterline, in crescita da 9,9 miliardi di ottobre. Questo risultato riflette un incremento di 0,7 miliardi di sterline delle esportazioni (+2,8%) e un incremento delle importazioni, salite di 3,3 mld di sterline.

Aste in Europa:
- Il Tesoro ha collocato 6 miliardi di euro di Bot a 12 mesi (Isin IT0005239030) con rendimento a -0,250%, in calo di 5 punti base dall'asta del 12 dicembre scorso. Buona la domanda con un bid to cover a 1,66.
- Questa mattina la Germania ha collocato Bund a 10 anni con scadenza febbraio 2027 (ISIN: ISIN DE0001102416) per 5 miliardi di euro (di cui 0,982 mld riservati a operazioni di mercato secondario) con un rendimento allo 0,36%, in crescita rispetto al 0,21% dell'asta precedente. Le richieste sono state pari a 1,8 volte il quantitativo offerto.