Interessanti le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.

In Francia l'Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati finali sull'inflazione, riportando una variazione positiva dello 0,3% su base mensile, in linea con le attese ma in crescita dalla variazione nulla dei due mesi precedenti. Nel mese di dicembre l'indice armonizzato dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,3% su base mensile ed è aumentato dello 0,8% su base annuale, facendo registrare il livello più alto da maggio 2014.

In Germania, l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha pubblicato le stime preliminari del prodotto interno lordo per il 2017: su base annuale il Pil tedesco è stimato in crescita al ritmo di 1,9%, dal +1,7% del 2016.

In Italia l'Istat ha comunicato che nel mese di novembre 2016 l'indice destagionalizzato della produzione industriale segna una crescita dello 0,7% rispetto a ottobre. Nella media del trimestre settembre- novembre 2016 la produzione è aumentata dello 0,9% rispetto al trimestre precedente.Corretto per gli effetti di calendario, a novembre 2016 l'indice è aumentato in termini tendenziali del 3,2% (i giorni lavorativi sono stati 21 come a novembre 2015). Nella media dei primi undici mesi dell'anno la produzione è cresciuta dell'1,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Eurostat ha reso noto che nel mese di novembre la produzione industriale della Zona Euro e' cresciuta dell'1,51%. A ottobre la produzione era cresciuta dello 0,1%, valore rivisto da -0,1%. Su base annuale la produzione industriale ha registrato una crescita del 3,2% nettamente superiore alle attese (+1,6%) e alla rilevazione precedente (+0,8%).

Aste in Europa:
- Il Tesoro ha collocato BTP con scadenza nel ottobre 2019 (isin IT0005217929) per 3,000 mld di euro. Il rendimento si è attestato allo +0,06% in calo di 24 punti base dall'asta di metà novembre e bid to cover pari a 1,46. Sono stati inoltre assegnati 2,750 mld di euro in BTP ottobre 2023 (isin IT0005215246). Il rendimento medio si è attestato all'1,15% in calo di 22 punti base dall'asta precedente. La domanda ha superato l'offerta di 1,47 volte. Infine sono stati collocati BTP 2036 per 1,5 mld di euro (isin IT0005177909) con rendimento medio al 2,53% e bid to cover è risultato pari a 1,46.