Rallenta la reazione del T-Bond dopo l'allungo visto nella prima settimana dell'anno. Dai minimi toccati a dicembre a 147 circa, coincidente con il 61,8% di ritracciamento di tutto il rialzo partito nel 2014, i prezzi si sono allungati in direzione della media mobile a 50 sedute, in transito a 154 circa. Fintanto che il 61,8% di ritracciamento rimane intatto il movimento che si avvicina a questo sostegno può essere considerato come un episodio correttivo in relazione alla fase precedente di orientamento opposto, destinata quindi a riprendere. Eventuali reazioni dovranno però estendersi oltre area 153/154 in direzione di 160/161, ex supporto rappresentato dai minimi allineati di marzo e aprile, per inviare i primi segnali convincenti di ripresa. Al di sotto della soglia di Fibonacci citata di norma si assiste invece al ritorno sull'origine del movimento precedente, in tal caso a 127,80 circa, bottom del 2014.

(CC)