Oggi analizziamo la situazione sul cambio EURUSD i livelli sono quelli dello spot.

Sul grafico Daily possiamo notare come il ciclo trimestrale (barra verde) sia partito un pelo in anticipo però dimostrando subito forza, infatti il trend primario del 2017 è tutto in salita e solo negli ultimi due mesi abbiamo avuto una piccola correzione, nei prossimi 20-30 giorni capiremo se proseguirà la sua fase di forza o inizierà a dare altri segnali di debolezza. I primi blocchi importanti che troverà il mercato sono dati dal 38,2% e dal livello importante e consistente di 1,1782 dove un rallentamento del cambio ha altissime probabilità di avvenire e di conseguenza fornirci sia operatività mirata che un'idea più precisa di quello che accadrà sul lungo periodo. Passando ora al grafico H1 dove abbiamo i cicli settimanali possiamo notare che gli ultimi due cicli hanno chiuso in anticipo cosa che potrebbe ripetersi nell'attuale, il prezzo ora stà puntando il livello 1,1753 con appena sopra il 38,2% di fibonacci a 1,1760 e siamo  in perfetta zona temporale di vendita, quindi da li fino al livello importante di 1,1782 iniziano le aree individuate per un primo rallentamento e di conseguenza operative per il sell, anche se con particolare attenzione dato che abbiamo pur sempre un ciclo più grosso che è partito.

Programma operativo

Dato la zona delicata e le diverse aree di ingresso presenti suggerisco una ripartizione degli ordini, la prima metà dei sell posizionata tra il livello 1,1753 e 1,1760 mentre l'intera seconda parte sul livello importante 1,1782 questo perchè potrebbe accadere che il mercato inverta dalla prima zona di arresto, lo stop loss di tutta l'operazione è posizionato 15 tik sopra l'ultimo ingresso.  Puntando alle zone di vendita di questo ciclo settimanale e del prossimo  che ci dovranno fornire conferme sul trend primario, bisogna andarci coi piedi di piompo quindi operare con poca esposizione totale, io consiglierei di rischiare massimo  l'1% del capitale in questa operazione.