Gaetano Evangelista

RSS

AGE Italia è una delle realtà più antiche nel campo del supporto alle decisioni di investimento sui mercati finanziari. Su Internet già dal 1995, è oggi una società specializzata in analisi tecnica e macroeconomica.



Piazza Affari e Francoforte: non ci sono dubbi su chi scegliere

Nulla di fatto. Dopo un incoraggiante rimbalzo, le borse non riescono a ripartire, e fra scambi sottili prevalgono i venditori: basti pensare che a Piazza Affari ieri il Down Volume era superiore al 90% del totale.

Nulla di fatto. Dopo un incoraggiante rimbalzo, le borse non riescono a ripartire, e fra scambi sottili prevalgono i venditori: basti pensare che a Piazza [...]

2015: un bilancio eccezionale, al giro di boa

Mancano 48 ore alla fine di un semestre che ancora una volta - una costante, in questi ultimi sette anni - non ha mancato di riservarci emozioni forti.


Treasury meno volatiliTreasury meno volatili

La denuncia proviene nientemeno che dal governatore Draghi, che ha invitato gli investitori a fronteggiare la concreta minaccia di un aumento della volatilità sul mercato dei titoli del debito.

Che succede una volta terminata la quarta onda?Che succede una volta terminata la quarta onda?

Sfidando la prescrizione negativa del Landry TRIN Reversal, l'indice MIB sale ad un nuovo massimo; relativo, poiché ancora inferiore al picco di metà aprile, ma assoluto, perlomeno con riferimento al 2015, se consideriamo i dividendi.

Toro in salute a Wall StreetToro in salute a Wall Street

L’indicatore A-D Line sta rimbalzando su un supporto di lungo periodo. Fino a prova contraria, si tratta di un nuovo segnale secondario di ingresso, per chi è rimasto fuori dalla borsa Usa.

Quando ripartiranno le borse europee?Quando ripartiranno le borse europee?

Prosegue il consolidamento dei mercati azionari mondiali. Come rilevato ieri, la penetrazione delle vendite è più o meno intensa a seconda dei mercati - e, come vedremo più avanti, dei settori.

Attenti alla stagionalitàAttenti alla stagionalità

Piazza Affari si trova esattamente dove avrebbe dovuto: in calo del 2% rispetto al 20 maggio. Infatti, dopo undici sedute, le probabilità di denunciare minusvalenze sono risultate storicamente ben 10 su 11.

Navigazione tranquilla per S&P 500Navigazione tranquilla per S&P 500

Un aumento della volatilità non dovrebbe essere considerato di per se’ fattore minaccioso. Infatti, se lo schema del precedente bull market 2003-2007 dovesse ripresentarsi, Wall Street potrebbe migliorarsi fino al prossimo anno.