Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

Il Ftse Mib sta provando ad avvicinare nuovamente l'area dei 19.200 dopo aver fallito il tentativo di superamento della stessa ieri. Cosa si aspetta nel breve a Piazza Affari?

L'indice Ftse Mib è sceso fino all'area dei 18.500 punti come avevamo previsto, dando vita poi ad un recupero, ma a mio avviso ora si sta creando una congestione tra i 19.250 e i 18.500 punti. Mi aspetto che l'indice possa muoversi all'interno di questo intervallo di prezzi anche nel corso delle prossime sedute.

Per un ingresso long mi posizionerei a 19.360 punti, ossia sui massimi di ieri, mentre in caso di rottura dei minimi di oggi mi aspetto una prosecuzione delle vendite verso i 18.650 prima e i 18.500 punti in un secondo momento.
Al superamento dei 19.362 punti, come detto prima, punterei ai 19.750 punti, con stop loss a 19.000 punti. Al ribasso invece un ingresso sui minimi odierni andrà corredato da uno stop loss a 19.360.

Personalmente credo che il Ftse Mib possa tornare indietro ora, ma è anche vero che le quotazioni sono molto vicine alla resistenza citata prima, per cui non è da escludere che possa anche spingersi in avanti riportandosi nell'area compresa tra i 19.250 e i 19.650 punti.
In ottica di medio periodo mi aspetto un andamento laterale tra i 18.500 e i 19.250 punti.

Nel settore bancario come valuta l'attuale impostazione di Ubi Banca e Mediobanca? Quali indicazioni ci può fornire per questi due titoli?