Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Gianvito D’Angelo, trader professionista che coniuga analisi intraday e multiday su futures, azioni e forex. Chi volesse contattare Gianvito D’Angelo può scrivere all’indirizzo email: supergianvi@gmail.com, oppure richiedere la sua amicizia su Facebook.

Dopo aver vissuto la prima settimana del nuovo anno in salita, il Ftse Mib ripiega oggi, scendendo al di sotto dei 19.500 punti. E' l'inizio di una correzione più marcata o solo una breve pausa del rialzo?

A Wall Street il future sull'S&P500 al momento è in lieve calo, ma la candela non è ancora significativa perchè il sottostante non ha ancora aperto. A Piazza Affari invece abbiamo una candela che in qualche modo sta caratterizzando il grafico stesso. Le quotazioni del Ftse Mib si trovano al momento al di sotto dei minimi delle ultime quattro sedute e questo non è proprio il massimo.

Se guardiamo il grafico da fine novembre ad oggi notiamo che il nostro indice non aveva ancora mai fatto una candela come quella odierna. In questo caso Wall Street sarà fondamentale perchè se anche questa volta il mercato comprerà minimi creerà una shadow inferiore.
Ricordiamo che le prime cinque sedute del nuovo anno non sono state indicative perchè i volumi sono ancora bassi e diversi operatori sono ancora assenti.

Il mese di dicembre è stato molto positivo per il Ftse Mib che è riuscito a diminuire il ribasso registrato nel 2016. Il mercato americano ha continuato a segnare nuovi massimi storici e possiamo pensare che questa prima salita dell'anno sopra i 19.000 punti possa essere foriera di un ritracciamento che dovrebbe essere però contenuto.